Mourinho non è solo lo Special One | Faceva il… professore

La Roma e i tifosi giallorossi hanno accolto al meglio Josè Mourinho che sta lavorando in vista della stagione alle porte. Lo ‘Special One’ in carriera ha anche fatto il… professore

Josè Mourinho © Getty Images

Tutti gli amanti del calcio oggi conoscono la gloriosa carriera da allenatore di Josè Mourinho tra i più vincenti e chiacchierati della storia di questo sport. Lo sanno anche i tifosi della Roma che lo hanno accolto con grande piacere e curiosità, nella speranza che il tocco magico dello ‘Special One‘ possa riportare trofei importanti, quelli che raramente sono mancati lungo il cammino del fenomeno di Setubal. Eppure gli inizi di Mou e l’approccio alla professione partono da molto lontano, con il portoghese che ha anche provato ad intraprendere altre strade.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, tradimento Paratici: lo porta al Tottenham

LEGGI ANCHE >>> Bomber in vendita dalla Premier League, occasione in Serie A

La Roma sogna con Mourinho che a inizio carriera faceva il… professore

È risaputo che Mourinho prima di approcciarsi al mondo della panchina abbia anche provato una timida carriera nel calcio giocato. All’età di 24 anni, alla luce di risultati non troppo esaltanti, si è ritirato per lanciarsi in una nuova vita da allenatore, cominciando ad allenare i suoi amici insieme alla vita universitaria. Dopo aver appeso gli scarpini al chiodo quindi il giovane Mourinho decise di iscriversi al corso di laurea in Educazione Fisica laureandosi quindi all’Instituto Superior de Educação Física’, e al contempo studiando nel frattempo anche per diventare allenatore UEFA.

Mou inizia dunque la sua carriera da professore proprio di educazione fisica durata ben cinque anni, nei quali ha raccolto anche grandi soddisfazioni personali. Nello stesso periodo ha allenato squadre giovanili presso diverse scuole nella stessa Sètubal. Un lungo percorso di crescita e formazione personale che ha contribuito a dare il via alla fenomenale storia dello Special One per come lo conosciamo oggi.