Non solo Joao Pedro, un altro brasiliano per la Nazionale di Mancini: telefono bollente

Non solo Joao Pedro potrebbe presto vestire la maglia della Nazionale: Roberto Mancini pensa a un altro brasiliano. Convocazione possibile.

In vista dei delicatissimi playoff per la conquista di un biglietto per Qatar 2022, Roberto Mancini, ct della Nazionale, sta cercando di apportare alcune migliorie alla rosa della squadra campione d’Europa.

Roberto Mancini Nazionale
Il Commissario Tecnico della Nazionale italiana di calcio, Roberto Mancini © Getty Images

Nuovi volti potrebbero entrare a far parte della spedizione azzurra per i playoff. La volontà è infatti quella di dare uno scossone all’ambiente, inserendo nel gruppo calciatori che, non avendo partecipato a Euro 2020, possano avere motivazioni alle stelle.

Oltre a Joao Pedro, di cui tanto si sta parlando negli ultimi giorni, un altro oriundo potrebbe entrare a far parte dell’organico a disposizione del Mancio. I primi contatti sembrerebbero essere positivi e per questo presto potrebbe arrivare la prima chiamata ufficiale.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>>Pallone d’oro, un indizio ribalta le previsioni: vincitore a sorpresa

Mancini pronto a chiamare un altro brasiliano: nuovo oriundo in Nazionale?

Italia-Svizzera © LaPresse

Come raccontato stamani sulle colonne de La Gazzetta dello Sport, sarebbero in corso delle interlocuzioni per far sì che Luiz Felipe Ramos Marchi, difensore della Lazio, possa diventare un nuovo membro della Nazionale italiana. 

Il classe 1996, di origini italiane da parte di madre e padre, è già in possesso del passaporto italiano e per questo presto potrebbe rispondere positivamente a un’eventuale chiamata del commissario tecnico. Non è la prima volta che il centrale biancoceleste è in aria di convocazione: già nel 2018, la FIGC aveva avviato le pratiche per far sì che la convocazione potesse diventare realtà.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>>Diritti tv Serie A, Dazn-Sky: a giugno cambia tutto

Dopo aver vestito la divisa delle giovanili brasiliane, Luiz Felipe potrebbe dunque “cambiare nazionale” e diventare un nuovo azzurro in vista dei delicati impegni di inizio 2022. Mancini deciderà di puntare su di lui?