La nuova Roma di Mourinho: 4-2-3-1 e Zaniolo, i possibili innesti

La nuova Roma di Mourinho: 4-2-3-1 e Zaniolo, i possibili innesti

Jose Mourinho
Jose Mourinho © Getty Images

La Roma di Mourinho ripartirà dal 4-2-3-1 (in alternativa 4-3-3) che ha fatto le fortune dell’Inter del Triplete. Caratteristiche dei giocatori alla mano – considerando i futuri innesti, inevitabili – sembra il modulo più adatto per la rifondazione giallorossa. Con alcuni punti fermi che il tecnico ha già deciso: la conferma di Dzeko e la consacrazione definitiva di Zaniolo. Sembra anche pressoché certo lo slittamento di Pellegrini come trequartista, anche se questa soluzione andrà studiata a fondo e potrebbe mutare in corsa con il mercato. Da più parti si parla di una Roma organizzata soprattutto in fase difensiva: è l’elemento cardine del tecnico che per prima cosa vuole blindare la retroguardia per giocarsela poi con le ripartenze. Le transizioni sono fondamentali per Mou ma è altrettanto vero che la Roma potrebbe diventare una squadra in grado di comandare quasi sempre il gioco viste le sue abilità tecniche.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, bomba dalla Spagna: Ronaldo e Conte insieme

La nuova Roma di Mourinho: 4-2-3-1 e Zaniolo, i possibili innesti

Della rosa attuale bisognerà capire se rimarranno tutti i big o qualcuno chiederà la cessione: il più indicato è senza dubbio Mkhitaryan, che nei piani di Mou dovrebbe giocare a sinistra ma che al momento è in scadenza e a Manchester ha avuto problemi proprio con il portoghese. Avranno un ruolo fondamentale anche gli esterni: Florenzi, Under e Kluivert dovrebbero rientrare e diventare importanti, mentre resta da capire cosa fare con El Shaarawy. Manca un esterno sinistro che possa fare il vice Spinazzola, mentre a destra ci saranno Karsdorp e Reynolds, più Florenzi in caso di necessità (dovrebbe essere utilizzato maggiormente come centrocampista). In difesa manca un vero leader difensivo, anche se Smalling e Mancini sono decisamente in vantaggio rispetto a Kumbulla e Ibanez, giovani che possono crescere molto. A centrocampo l’unico sicuro è Veretout, mentre si attendono novità dal mercato: la piazza è impaziente sul nome del portiere, mentre secondo ‘La Gazzetta’ i nomi più caldi sono quelli di Eric Dier, Pierre-Emile Hojbjerg e Carlos Vinicius del Tottenham. Attenzione anche a Sabitzer del Lipsia e Matic del Manchester United. Sicuri partenti Juan Jesus, Bruno Peres e Mirante (in scadenza), Diawara, Fazio e Pastore.

LEGGI ANCHE >>> Milan, Tomori e Romagnoli non convincono: nuovo difensore

Previous articleBomba dalla Spagna: Conte e Lukaku al Real Madrid!
Next articleCalciomercato Inter, il top player per Conte arriva dalla Serie A