Bilancio Juventus | UFFICIALE: rosso di oltre 200 milioni

Il Consiglio di Amministrazione della Juventus, riunitosi oggi sotto lapresidenza di Andrea Agnelli, ha approvato il progetto di bilancio d’esercizio o e il bilancio consolidato per l’esercizio chiuso al 30 giugno 2021

Andrea Agnelli © Getty Images

Con una nota e un documento in allegato sul proprio sito ufficiale, la Juventus ha reso nota l’approvazione del bilancio al 30 giugno 2021. Il comunicato evidenzia: “Il Consiglio di Amministrazione di Juventus Football Club S.p.A., riunitosi oggi sotto la Presidenza di Andrea Agnelli, ha approvato il progetto di bilancio d’esercizio e il bilancio consolidato per l’esercizio chiuso al 30 giugno 2021, che sarà sottoposto all’approvazione dell’Assemblea degli Azionisti, convocata per il 29 ottobre 2021, alle ore 10:30, in unica convocazione, presso l’Allianz Stadium”. Dal punto di vista strettamente numero lo stesso esercizio chiude con una perdita di 209,9 milioni di euro, rispetto agli 89,7 milioni di euro dell’esercizio precedente.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, tifosi preoccupati: un gioiello via a zero?

LEGGI ANCHE >>> Serie A, Giovinco sta per tornare: contatti avviati con il club

Juventus, bilancio in rosso di circa 210 milioni di euro: la situazione

I costi operativi salgono di 35,2 milioni mentre l’indebitamento finanziario netto ammonta a 389,2 milioni. In una nota si legge inoltre: “L’esercizio 2020/2021 è stato significativamente penalizzato dal perdurare dell’emergenza sanitaria connessa alla pandemia da Covid-19 e dalle conseguenti misure restrittive imposte da parte delle Autorità. La pandemia ha influenzato in misura rilevante i ricavi da gare, i ricavi da vendite di prodotti e licenze e i proventi da gestione diritti calciatori, con un conseguente inevitabile impatto negativo sia di natura economico-patrimoniale sul risultato d’esercizio e sul patrimonio netto, sia di natura finanziaria sul cash-flow e sull’indebitamento”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, società spiazzata: Mourinho cambia i piani

La pandemia da Covid ha quindi inevitabilmente inciso sui numeri anche della Juventus, come era lecito aspettarsi. Nel caso specifico, l’incremento della perdita dell’ultimo esercizio è dovuto a minori ricavi per 92,7 milioni, in relazione sia agli effetti della pandemia sui ricavi di gare e vendite di prodotti, ma anche a proventi minori dai diritti dei calciatori (128,8 milioni).