Allarme Milan, maxi offerta: via ‘per colpa’ di Donnarumma

Il PSG ha accolto ieri ufficialmente Gigio Donnarumma arrivato dal Milan a parametro zero. L’ex rossonero vorrebbe a Parigi un compagno milanista 

Theo Hernandez
Theo Hernandez © Getty Images

Il Milan è uno dei club più attivi in questa fase di calciomercato, tra entrate ed uscite, ed alla ricerca dei nomi giusti per puntellare la rosa a disposizione di Stefano Pioli. Il ritorno in Champions League spinge infatti la dirigenza meneghina a cambiare radicalmente le proprie strategie soprattutto dopo gli addii di Donnarumma e Calhanoglu, il primo dei quali rimpiazzato Maignan già da diverse settimane. Solamente ieri inoltre è arrivata l’ufficialità del passaggio a costo zero del portiere classe 1999 della Nazionale di Mancini, fresco vincitore del premio di migliore dell’Europeo, al Paris Saint Germain. Un affare annunciato già da tempo e che ha visto i crismi dell’ufficialità solamente nelle scorse ore, con Donnarumma che ha rilasciato anche le prime parole da calciatore del PSG.

LEGGI ANCHE >>> Italia, chi lascia e chi torna in nazionale: le scelte di Mancini

LEGGI ANCHE >>> Inter, altra cessione eccellente dopo Hakimi? Paratici lo vuole a tutti i costi

Calciomercato Milan, il Psg è insaziabile: occhio a Theo Hernandez

È un PSG letteralmente scatenato quello di questo inizio di mercato con gli arrivi di Hakimi per 70 milioni oltre che, a parametro zero, i vari Wijnaldum, Sergio Ramos, e appunto Donnarumma. Secondo quanto sottolineato da ‘Don Balon’ però non finisce qui e proprio l’italiano al suo arrivo a Parigi avrebbe chiesto un acquisto al presidente Nasser Al Khelaifi. Si tratterebbe dell’ex compagno al Milan, Theo Hernandez, già molto attenzionato dal PSG nelle scorse sessioni e per il quale i parigini hanno messo sul piatto ben 40 milioni di euro.

Il Paris Saint Germain dovrebbe insistere sulla firma di Theo e potrebbe includere nell’operazione un giocatore come Pablo Sarabia o Juan Bernat

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gianluigi Donnarumma (@gigiodonna99)