Totti al veleno: “Roma? Nessun ruolo per me. Ho il telefono spento”

L’ex capitano della Roma oggi è stato presentato come Ambassador delle Olimpiadi di Milano-Cortina 2026. Parole al veleno

Totti positivo Covid
Francesco Totti / © Getty Images

L’ex capitano della Roma Francesco Totti ha partecipato, nelle vesti di Ambassador, alla presentazione delle Olimpiadi invernali di Milano-Cortina 2026. Un’occasione per parlare anche di calcio, della Nazionale che sta facendo bene agli Europei e della sua Roma. In merito Totti ha avuto parole al veleno sulla nuova società: “Mourinho? Quando arriverà dirà quello che pensa. Abbiamo preso l’allenatore più forte al mondo. Se mi sarebbe piaciuto farmi allenare da lui? Quando ero più giovane sì”. Per quanto riguarda la possibilità che possa esserci un ruolo per lui da parte della nuova società giallorossa ha aggiunto: “Non ho parlato con nessuno con la Roma e non ci sarà nessun ruolo per me. Se mi aspetto una chiamata dalla società? Ho il telefono spento”.

Totti al veleno sulla Roma

Parole al veleno che lasceranno inevitabili strascichi su un ambiente come quello romanista molto caldo. Poi un riferimento alla Nazionale di Mancini e agli Europei: “Finora le cose stanno andando nel verso giusto.

Leggi anche > Uefa, cambia la regola

Non diciamo niente per scaramanzia, ma siamo uniti come squadra, e la squadra sta unendo anche il paese. Speriamo di arrivare più avanti possibile perché è tanto tempo che manca un Europeo all’Italia, penso che questo può essere l’anno giusto”.

Leggi anche > Serie A, è sfida per l’attaccante

Sulle Olimpiadi invernali che ha presentato: “Mi sarebbe piaciuto partecipare a un’Olimpiade – ha dichiarato Totti -. Il rispetto verso il prossimo è un valore basilare e sta alla base dei valori olimpici. Le Olimpiadi invernali? Devo dire che ho avuto il piacere di fare una settimana bianca, a Cortina, dopo essermi ritirato dal calcio. Ho scoperto che è veramente bello sciare”, ha detto.

Totti
Totti © Getty Images