Serie A, esonero dopo 3 giornate? Panchina subito bollente

Pessime notizie in Serie A: dopo sole 3 giornate, potrebbe arrivare il primo esonero della stagione. Trema la panchina della neopromossa.

Serie A
Pallone Serie a (foto da Facebook)

Appena 3 giornate di Serie A potrebbero essere state sufficienti per l’arrivo del primo esonero della stagione. Dopo le gare delle 15.00, sembrerebbe infatti essere a rischio la prima panchina dell’anno.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>>Dazn, ancora polemiche: la furia degli spettatori per ‘Zona gol’

Secondo le ultime indiscrezioni rimbalzate, la Salernitana starebbe valutando la possibilità di esonerare il tecnico Castori. 3 sconfitte consecutive, 11 gol subiti e soltanto 2 fatti, sono i numeri preoccupanti che starebbero spingendo i vertici del club campano a valutare il lavoro compiuto fin qui dall’ex allenatore di Trapani e Carpi. Ore delicate per l’autore della straordinaria cavalcata che ha riportato la Salernitana in A: Castori potrebbe realmente essere chiamato a salutare i suoi ragazzi in maniera definitiva.

Castori rischia il primo esonero della Serie A: la Salernitana pensa già al sostituto

Castori Salernitana
Fabrizio Castori, allenatore della Salernitana / © Getty Images

Come svelato da Tmw, ci sarebbe già un’idea nel caso in cui Castori dovesse realmente essere allontanato dalla panchina del club di Salerno. Rolando Maran, ex tecnico di Genoa, Cagliari, ChievoCatania, sarebbe già stato pre-allarmato nel post Torino-Salernitana. Al tecnico nativo di Trento sarebbe assegnata una missione complicatissima: tentare di salvare la squadra del Cavalluccio Marino.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>>Juventus, saltano due teste: due big perdono il posto da titolare

Al momento, doveroso precisarlo, nessuna decisione in merito alla panchina della Salernitana parrebbe essere stata presa ma le prossime ore potrebbero risultare decisive. Probabile che a Castori venga data un’ultima chance nel prossimo turno di campionato. La sfida contro l’Atalanta preoccupa però a dir poco. Castori riuscirà a salvare il proprio lavoro?