Scambio Pellegrini-Dimarco, clamoroso affare Juve-Inter

Scambio Pellegrini-Dimarco, Inter e Juventus potrebbero ragionare su uno scambio sull’out di sinistra: a Milano sbarcherebbe l’ex Roma, mentre l’ex Verona sarebbe il vice Alex Sandro

Dimarco © Getty Images

Nonostante i rapporti non siano mai stati ottimali, Inter e Juventus potrebbero dare vita ad un possibile scambio di mercato. Secondo ‘Calciomercatonews.com’, i bianconeri sarebbero interessati a Federico Dimarco, giocatore che nell’ultimo anno ha dimostrato di poter essere un ottimo fluidificante sulla sinistra. Il terzino di nascita, trasformato tornante da Juric e utilizzabile anche come terzo di sinistra nella difesa a 3, ha disputato un’ottima stagione a Verona rivelandosi anche un difensore bomber. La Juventus ha messo gli occhi su di lui come possibile vice Alex Sandro, proponendo ai nerazzurri uno scambio secco con Luca Pellegrini, nelle ultime due stagioni al Cagliari e al Genoa. Entrambi valutati circa 10 milioni di euro, si tratterebbe di uno scambio alla pari. Pellegrini piace ma non è affidabile dal punto di vista fisico, visto che negli ultimi due anni ha collezionato pochissime presenze in campo e tantissime in infermeria, un vero peccato per uno dei più promettenti terzini mancini italiani.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, spunta il nome a sorpresa per la porta: da una rivale

Scambio Pellegrini-Dimarco, affare a sorpresa tra Juve e Inter

Oltre a questa ipotesi, che difficilmente l’Inter prenderà in considerazione, la società deve pensare anche a sfoltire gli esuberi che da tempo non fanno più parte del progetto. Un nome su tutti è quello di Dalbert, che dopo la bocciatura della Fiorentina è arrivata anche quella del Rennes, sua ultima squadra in questa stagione. Il brasiliano sarà venduto a titolo definitivo per fare cassa e la sua attuale valutazione è di circa 11 milioni di euro. Difficile piazzarlo in Serie A, si cerca qualche destinazione esotica o un ritorno in Brasile.

LEGGI ANCHE >>> Il Milan alza l’offerta per l’esterno offensivo: c’è il sì del giocatore