Sarri ha deciso la sua nuova squadra

Calciomercato: con l’avvicinarsi del finale di campionato, e di stagione, tornano di stretta attualità le voci non solo sul futuro dei calciatori ma anche dei tecnici. Tra gli allenatori più importanti a disposizione Sarri: sgarbo alla Roma?

Calciomercato Roma Sarri
Maurizio Sarri © Getty Images

Un contratto con la Juventus che scadrà tra poche settimane, poi tanta voglia di rimettersi in gioco dopo l’esperienza annuale in bianconero. Maurizio Sarri è pronto a tornare in pista dopo l’anno sabbatico in cui, comunque, ha riscosso pienamente lo stipendio della sua ex squadra. Il tecnico toscano negli ultimi mesi è stato accostato, in Italia, a Roma e Napoli, con i giallorossi che sembrano in vantaggio nella corsa all’allenatore campione d’Italia in carica.

In chiave azzurra il ritorno di Sarri è un sogno, soprattutto alla luce di quanto fatto in passato all’ombra del Vesuvio. Dall’Inghilterra però giunge una voce non proprio rassicurante sia per la Roma che per il Napoli: pare infatti che ci sia la possibilità di un ritorno in Premier League, sempre a Londra, ma sponda Tottenham.

Leggi anche–> Napoli, le ultime news di mercato

Sarri Tottenham: sirene inglesi per l’allenatore

Jose Mourinho
Jose Mourinho, in dubbio il suo futuro al Tottenham © Getty Images

Ad oggi la Roma sembra ancora in vantaggio nella corsa a Sarri, con l’ex Juve che andrebbe a sostituire Paulo Fonseca al termine di questa stagione. Le voci dall’Inghilterra però non lasciano tranquilli i giallorossi: pare infatti che in caso di addio di Mourinho (che rischia di non qualificarsi nemmeno in Champions) possa essere Sarri il prescelto del presidente Levy.

A fare da tramite potrebbe essere Franco Baldini, consulente degli Spurs e grande amico dello stesso Sarri. Tutto, o quasi, dipenderà da come il Tottenham terminerà la stagione in corso, e dall’eventuale qualificazione in Champions League.

Agnelli ricorda Maurizio Sarri:

 

Previous articleClassifica ATP: Sinner-Djokovic per il sogno azzurro
Next articleEuro2021, all’Olimpico tornano gli spettatori