Ribaltone che spiazza tutti, altro esonero in Serie A: triplo sostituto

Il nuovo corso della Salernitana ripartirà da Walter Sabatini, ormai prossimo a divenire uomo mercato del club campano. Con lui potrebbero cambiare diverse cose 

Stagione complicata sotto tutti i punti di vista per la Salernitana che sta vivendo quasi un incubo in Serie A. I campani, arrivati alla promozione ricchissimi di entusiasmo, si sono dovuti scontrare con la dura realtà di un campionato molto difficile sotto ogni punto di vista, e che rischia di rispedirli presto direttamente in Serie B.

Serie A ©LaPresse

L’annata di Ribery e soci proprio non decolla, con un cambio di allenatore già effettuato in avvio di stagione con l’avvicendamento tra Castori e Colantuono che però non ha portato fin qui tutti i frutti sperati. Il successo di questo inizio 2022 sul campo del Verona ha ridato respiro ad un club che ha rischiato grosso anche al di fuori del terreno di gioco proprio sul finale del 2021.

LEGGI ANCHE >>> Gatta da pelare per il Milan: Kessié fa tremare, spese folli a gennaio

Calciomercato, sorpresa alla Salernitana: con Sabatini torna in bilico Colantuono

Colantuono ©LaPresse

Il nuovo presidente Daniele Iervolino si sta già muovendo per restituire linfa ad una squadra che solamente a tratti ha lasciato intravedere del potenziale. In questo momento appare molto complesso pensare a nuovi ribaltoni, ma con l’arrivo di Walter Sabatini nel ruolo di nuovo direttore sportivo le cose potrebbero anche cambiare.

LEGGI ANCHE >>> Giorgia Rossi incanta sotto la pioggia, bellezza travolgente – FOTO

Il nuovo ds potrebbe innescare infatti, con il patron Iervolino, un altro cambio della guardia in panchina. Il ‘Corriere dello Sport’ fa anche il nome molto complicato di Gennaro Gattuso, che però ha un ingaggio pesante e pare preferisca attendere altre opportunità. Le alternative in caso di ribaltone a sorpresa potrebbero essere Marco Giampaolo e Davide Nicola, ma molto ovviamente dipenderà anche dai risultati che la Salernitana offrirà in campo. In caso di esonero non va inoltre sottovalutata la candidatura eventuale di Fabio Liverani, ancora a caccia di una nuova chance dopo Parma.

Al netto di tutto saranno quindi i risultati l’ago della bilancia principale per il futuro della panchina dei granata, considerate anche le parole d’esordio di Iervolino, che ad inizio gennaio su Colantuono affermò a ‘Tuttosalernitana.com’: “Confermare Colantuono o richiamare Castori? Lasciamo lavorare proseguire con serenità l’operato degli addetti ai lavori. A stretto giro opereremo le necessarie integrazioni e/o sostituzioni”. Spazio al lavoro quindi per Colantuono: chissà che qualcosa non possa muoversi prossimamente. Le porte sono aperte ad ogni soluzione.

Previous articleDe Rossi inizia il 2022 con il botto: pazza idea in Serie A, accordo possibile
Next articlePaola Di Benedetto scatenata, non la ferma nessuno: “Voglio condividerla con voi”