Le curiose e incredibili maglie del Camerun del 2002 e 2004

La Nazionale del Camerun ha avuto delle maglie da gara molte curiose. Alcune di esse hanno costretto la Fifa a prendere dei provvedimenti.

Eto'o
Eto’o © Getty Images

Bianca, azzurra, bianconera, a righe, a bande orizzontali, insomma le maglie da calcio le vediamo di tutti i colori e, soprattutto, con diversi template. Alcune di esse sono diventate celebri e sembra molto complicato, da parte degli sponsor tecnici, di intervenire per apportare qualche innovazione. La maglia della Sampdoria, ad esempio, è una delle più originali e più “storiche” dell’intero campionato. Gli sponsor tecnici, nel corso degli anni non hanno mai cambiato o modificato qualcosa sulla celebre prima divisa del club ligure. Cosa che, al contrario, è accaduto, per motivi di marketing con altre maglie di altri club.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ——————————->>>> Juventus scatenata | 15 milioni per il bomber last minute

Il Barcellona si è visto proprio stravolta la divisa home qualche anno fa. In quell’occasione le righe, che sono state sempre verticali, sono state disposte in posizione orizzontale. Una modifica simile l’ha avuta la prima maglia dell‘Inter, che nella stagione 2014-2015, non presentava le classiche bande nerazzurre, ma la divisa era tutta nera con delle righe molto sottili di colore blu. Una divisa, che, di fatto, riprendeva l’effetto gessato di alcuni completi eleganti. Ci sono delle volte, però, in cui gli sponsor tecnici esagerano e non si limitano ad apportare qualche modifica solo ai colori delle maglie, ma a stravolgerle del tutto i modelli.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ——————————>>>> Calciomercato Milan, Kessié: le ultime gelano i rossoneri

Le curiose e incredibili maglie del Camerun del 2002 e 2004

Nel 2002 Puma, in occasione della Coppa D’Africa preparò per il Camerun una maglia un po’ particolare. La divisa era senza maniche, una sorta di canotta da basket, ma più accollata ed a giromanica. Eto’o e compagni, in campo, dunque, sembravano tanti Mark Lenders. Il personaggio dell’anime giapponese “Captain Tsubasa“, noto in italiano come “Holly e Benji“, era rappresentato, proprio con le maniche risvoltate fino a sopra le spalle dando alla maglia le sembianze di una divisa a smanicata. La Fifa, però, prese subito dei provvedimenti abolendo alla nazionale africana di partecipare al mondiale con quella divisa. La Puma, però, aveva già preparato il materiale.

Le curiose e incredibili maglie del Camerun del 2002 e 2004
Il Camerun campione d’Africa 2002 © Getty Images

 

I Leoni ovviarono al problema indossando sotto la “canotta”, una maglia termica. Una situazione simile ricapitò nel 2004, quando, ancora una volta la Puma si inventò un altra divisa geniale. Il marchio tedesco, infatti, aveva ideato per i Leoni indomabili una divisa body, ovvero, la maglia ed il pantaloncino erano attaccati in un pezzo unico. Il Camerun scese in campo con questa “maglia” in occasione della partita contro la Nigeria valida per le qualificazioni al Mondiale 2006. La Fifa si irritò tantissimo in quell’occasione e punì la nazionale con una penalizzazione di 6 punti ed ovviamente il divieto di indossare quella divisa.

Camerun
Il Body indossato contro la Nigeria nel 2004 © Getty Images