Home News Juventus, l’attacco dell’allenatore: “Cacciati dalla Juventus!”

Juventus, l’attacco dell’allenatore: “Cacciati dalla Juventus!”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:53
CONDIVIDI

L’allenatore si è lasciato andare ad uno sfogo nei confronti della Juventus: scopriamo di chi si tratta e le dichiarazioni nel dettaglio.

Dichiarazioni Tudor Pirlo cacciati Juventus
L’ex tecnico della Juventus, Andrea Pirlo © Getty Images

È stata un’annata complicata per la Juventus, probabilmente la più complicata delle ultime 10 stagioni. Infatti, nonostante la conquista di Supercoppa e Coppa Italia, i bianconeri, guidati da Andrea Pirlo, al primo anno in carriera da allenatore, hanno fallito, dopo 9 stagioni consecutive, la vittoria dello scudetto, rischiando anche fino all’ultimo secondo del campionato, di non partecipare alla prossima Champions League.

E proprio l’oramai ex tecnico della Juventus, Andrea Pirlo, sembra che non sia riuscito a gestire la situazione al meglio neanche all’interno del proprio staff, soprattutto riguardo al rapporto con il suo vice, Igor Tudor

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, Morata in bilico: “Non so se giocherò lì”

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Milan, scambio in vista per il ritorno del top player

L’attacco di Tudor alla Juventus e a Pirlo

Dichiarazioni Tudor Pirlo cacciati Juventus
L’ex vice di Andrea Pirlo, Igor Tudor © Getty Images

Proprio lo stesso Tudor, durante un’intervista a Vercernji List ha dichiarato, alzando la voce, sulla sua conclusa avventura alla Juventus da vice di Andrea Pirlo: “È stata dura, ma alla fine siamo riusciti a qualificarci in Champions League. Abbiamo anche vinto la Coppa Italia, eppure ci hanno cacciato: non lo trovo giusto“.

Poi il tecnico croato, ex giocatore della Juventus, ha proseguito parlando del suo rapporto con Pirlo: “Alla Juve mi ha chiamato Pirlo, c’era una lista di 5 nomi compilata dalla società e Paratici ha lasciato la scelta ad Andrea. Lui ha scelto me, ma essendo molto amico di Baronio ha preso anche lui e un altro analista, mettendoci tutti sullo stesso livello. Non era giusto, io sono un allenatore. Ho accettato solo perché era la Juve“. Parole dure quelle dell’ex vice di Andrea Pirlo, che confermano quanto il loro rapporto fosse in realtà incrinato, come si era già notato nei mesi scorsi, a stagione in corso.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Andrea Pirlo Official (@andreapirlo21)