E. League, Galatasaray-Lazio: che disastro! Una ‘papera’ decide il match

Europa League, inizia la competizione europea anche per i biancocelesti di Maurizio Sarri che hanno affrontato il Galatasaray della vecchia conoscenza del calcio italiano, Fatih Terim. Scopriamo insieme quanto è finita

Galatasaray-Lazio © Getty Images

Dopo la sconfitta subita a Milano, domenica pomeriggio, contro il Milan la Lazio scenda nuovamente in campo. Questa volta in Europa League: l’avversario non è dei più semplici. Trasferta insidiosa in Turchia, i biancocelesti affrontano il Galatasaray di Fatih Terim. Un mini-turnover per l’allenatore toscano che schiera in porta Strakosha, a centrocampo spazio per Akpa-Akpro mentre in attacco occasione per Zaccagni dal primo minuto.

Partita molto combattuta da entrambe le parti, ma occasioni da gol vicine allo zero. Nel primo tempo da segnalare una traversa colpita da Morutan. Dopo il legno colpito non succede praticamente nulla ed il direttore di gara, lo sloveno Jug manda le due squadre negli spogliatoi.

LEGGI ANCHE >>> Voti Milan-Lazio 2-0, tabellino e highlights

Europa League, Galatasaray-Lazio: Strakosha cosa combini?

Mattia Zaccagni in Galatasaray-Lazio © Getty Images

Poco o nulla nei primi dieci minuti. Sarri propone qualche cambio: Muriqi e Milinkovic-Savic per Immobile ed Akpa-Akpro. Al 58′ Luis Alberto ci prova rasoterra ma Muslera respinge a mano aperta. Al 61′ è Cicaldau vicino a portare in vantaggio i suoi con un buon inserimento, ma non è riuscito a centrare la porta. Al 67′ Strakosha fa una vera e propria papera: cross dalla destra di Kutlu, interviene Lazzari che per spazzare spara alto. Il pallone arriva verso l’estremo difensore albanese che, invece di mandarla in angolo, spedisce la sfera in porta realizzando uno dei più clamorosi autogol.

LEGGI ANCHE >>> Mistero Milan, il colpo non è pronto: fuori anche contro la Lazio

La Lazio prova a reagire, ma non succede nulla. Girano le lancette, il tempo scorre velocemente per gli uomini di Sarri. Dopo quattro minuti di recupero non succede più nulla: seconda sconfitta consecutiva per i laziali che recupereranno le energie in vista del prossimo match di campionato, casalingo, contro il nuovo Cagliari di Walter Mazzarri.