Le cifre folli di Neymar | Contratto da 185 milioni: spunta una clausola incredibile

Il matrimonio tra il Paris Saint Germain e Neymar continua ormai da qualche anno e resta ben solido anche grazie ad un contratto sontuoso ricco non solo di milioni di euro ma anche di clausole particolari 

Neymar © Getty Images

A partire dalla stagione 2017/18 Neymar e il Paris Saint Germain hanno iniziato il loro matrimonio costellato di successi, ma solo in patria, e soprattutto caratterizzato da cifre da capogiro e da un contratto ricchissimo. ‘El Mundo’ ha infatti sviscerato un po’ tutti i numeri del clamoroso affare che qualche anno fa portò il brasiliano dal Barcellona al PSG. Nello specifico, oltre al pagamento di ben 222 milioni di euro, che ne hanno fatto il trasferimento più costoso della storia del calcio, si apprende che la società transalpina ha garantito al fenomeno verdeoro ‘lo stipendio di 43.334.400 euro lordi per anno‘ e di 50.556.117 euro sempre lordi ‘come premio fedeltà’, nel caso in cui fosse rimasto anche il sesto fino al 2023.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, colpo per il 2022: l’attaccante arriva gratis!

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, accordo trovato: sarà lui il nuovo numero uno

Il PSG fa incamerare a Neymar ben 3.611.200 al mese e l’accordo in se prevede inoltre che il calciatore incassi 185 milioni di euro netti durante la durata con tanto di contingenze fiscale e legali a carico del club. Non mancano anche le clausole particolari nel contratto di Ney, come quella che gli consente di percepire circa mezzo milione di euro per salutare i tifosi. Oltre allo stipendio da 3 milioni netti al mese, il PSG quindi fornisce all’ex Barça altri 541.680 euro lordi in cambio del fatto che il ragazzo debba essere ‘cortese, puntuale e gentile’.

Neymar ha quindi il dovere di mostrarsi disponibile con i tifosi oltre ad ‘evitare ogni commento negativo sul club e contro quelli che ci lavorano o lo appoggiano’. Clausole, bonus, regole e divieti vari non finiscono di certo qui: il contratto multimilionario del fenomeno brasiliano ha già fatto il giro del mondo.