Calciomercato Juventus, rivoluzione decisa: via in tre

Calciomercato Juventus, la dirigenza ha le idee molto chiare per quanto riguarda il futuro della squadra. Il direttore sportivo, Federico Cherubini, non vuole perdere altro tempo e sta già pensando a come rivoluzionare il team: in tre sono pronti ad andare via tra gennaio ed il mese di giugno

Un inizio di stagione così, molto probabilmente, nessun addetto al calcio se lo sarebbe aspettato. La Juventus lontana dalle zone alte della classifica era un qualcosa di impensabile ma anche una sorpresa per gli stessi tifosi dopo che per anni hanno dominato il campionato italiano. Percorso diverso, però, gli uomini di Allegri lo stanno effettuando in Champions League dove i bianconeri hanno già staccato (con due giornate d’anticipo) il biglietto per gli ottavi di finale della massima competizione europea. Un torneo in cui Allegri ci tiene molto, come lo è anche per la Serie A anche se gli ultimi risultati non sono per nulla soddisfacenti.

Arrivata la vittoria, al fotofinish, contro la Fiorentina per 1-0 (prima dello stop dei campionati per via delle nazionali), il mister nativo di Livorno continua gli allenamenti anche senza i calciatori chiave della sua squadra. In queste due settimane sta lavorando per cercare di recuperare, al meglio, qualche atleta che non ha potuto giocare con continuità per via di qualche problema fisico. Nel frattempo chi non ha mai smesso di lavorare ininterrottamente è la dirigenza che ci tiene ad ultimare tutti i tasselli mancanti.

Federico Cherubini © Getty Images

Un occhio è concentrato anche al prossimo calciomercato. Non è da escludere che possano arrivare dei colpi in entrata visto che i supporters lo richiedono (specialmente a centrocampo, reparto nel mirino delle critiche). Il nuovo direttore sportivo, Federico Cherubini, ha già in mente quali sono i calciatori da individuare e acquistare. Così come sa quali sono quelli che dovranno fare le valigie in cerca di nuove avventure lontane da Torino. Nella sua lista figurano almeno tre calciatori che non rientrano nel progetto tecnico del club e che sono liberi, insieme ai loro agenti, di trovare una sistemazione più comoda.

Che sia nella sessione invernale o quella estiva di giugno poco importa: il loro tempo alla Juventus è terminato. Lo si può capire benissimo dal rendimento che hanno offerto, in campo, fino ad ora con risultati per nulla entusiasmanti. Tanto è vero che già sui social network, alcuni supporters, stanno chiedendo l’immediata cessione.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, niente da fare: andrà al PSG!

Calciomercato Juventus, in tre pronti con la valigia

Aaron Ramsey e Adrien Rabiot © Getty Images

Nella foto figurano solamente due calciatori, ma come riportato dal titolo principale gli atleti che verranno ceduti sono tre. In primis c’è Aaron Ramsey. Il centrocampista gallese, fino a questo momento, sta facendo grandi cose solamente con la maglia della sua Nazionale, visto che con quella bianconera (tra campionato ed Europa) ha messo a segno solamente cinque presenza senza realizzare alcuna rete. Da quando è arrivato dall’Arsenal il calciatore non si è mai saputo imporre (anche per colpa di un infortunio muscolare che lo tormenta da tempo), ma quando è stato chiamato in causa ha risposto il più delle volte “assente”.

Il secondo nome è quello di Adrien Rabiot. Il 26enne ha deluso con Sarri, un po’ meno con Pirlo, ma con Allegri sembra essere ritornato quello del 2019 quando arrivò tra l’entusiasmo di tutti. Undici le presenze, invece, per lui senza mai andare in rete. Gol che invece ha trovato con la Francia contro il Kazakistan nella penultima sfida per le qualificazioni alla prossima edizione della Coppa del Mondo. Sui social si è scatenata l’ironia dei tifosi che gli hanno chiesto di fare ciò anche con il club.

LEGGI ANCHE >>> Juventus e nazionale, fuoco e fiamme: “Ennesimo acquisto sbagliato”

Chiude il tutto Federico Bernardeschi. Pupillo di Allegri, ma che da quando è arrivato a Torino non è mai esploso. L’ambiente bianconero lo ha aspettato fino ad ora (sono passati anche quattro anni dal suo arrivo), ma non ha mai lasciato il segno come ha fatto con la Fiorentina in tre stagioni. Anche per lui le porte sono pronte a chiudersi.

Previous articleCalciomercato, Gollini torna in Serie A: colpo di una big
Next articleCaso plusvalenze: cosa rischia la Juventus