Ora la rottura è totale: Kessie pronto al tradimento in Serie A

Il Milan e Kessie sempre più vicini all’addio: ma la beffa per i rossoneri è nel tradimento dell’ivoriano, che sposa la causa dei rivali

Il Milan rallenta, con i due pareggi contro Salernitana e Udinese, ma mantiene ancora la vetta della classifica. La corsa scudetto ora entra nel vivo, con la sfida con Inter e Napoli per il primato in classifica, che saranno anche le due prossime avversarie: i nerazzurri nel derby d’andata in semifinale in Coppa Italia, gli azzurri in campionato nel big match di domenica prossima al ‘Maradona’

Milan, tradimento Kessie sempre più vicino: alla rivale di sempre
Franck Kessie © LaPresse

Milan-Kessie, titoli di coda

Il club deve pensare agli sviluppi di campo, con una settimana che potrebbe essere a dir poco decisiva per le sorti della stagione, ma deve anche proiettarsi già al futuro, con il rafforzamento della squadra che dovrà proseguire sul mercato. Squadra che molto probabilmente perderà Franck Kessie, dato che sulla questione rinnovo contrattuale dell’ivoriano è sceso il gelo. Le parti sono ferme sulle loro posizioni maturate mesi fa: il centrocampista vuole un rinnovo a 8 milioni di euro a stagione o poco meno, il Milan non intende spingersi oltre i 6 milioni, che rappresenterebbero comunque un ingaggio quasi triplicato rispetto alle cifre attuali. Non si intravedono novità all’orizzonte e il gelo è sceso anche in campo. Kessie è stato fischiato per la prima volta piuttosto duramente dal suo pubblico nella sfida contro la Sampdoria, in quella con l’Udinese ancora una volta come gli è spesso capitato ha fornito una prestazione incolore. Prove generali di un addio che sembra sempre più vicino, insomma. Con una ferita, per i tifosi del Milan, rappresentata dal possibile tradimento del giocatore, pronto a legarsi a una rivale storica in Serie A.

LEGGI ANCHE >>> Addio Cagliari e affare scudetto: arriva Nandez con lo scambio

Juventus pronta a fiondarsi su Kessie, rivoluzione bianconera in mezzo

Milan, tradimento Kessie sempre più vicino: alla rivale di sempre
Federico Cherubini e Pavel Nedved © LaPresse

Sta pensando a lui anche l’Inter, ma crescono le probabilità di vederlo alla Juventus. I bianconeri hanno iniziato un nuovo ciclo anche sul mercato, guardando agli acquisti di Vlahovic e Zakaria. Lo svizzero sembra comunque solo la prima pedina di una vera e propria rivoluzione a centrocampo. L’unico intoccabile appare Locatelli, gli altri sono tutti a rischio addio. Salutato già Ramsey, potrebbe partire anche Rabiot, che in tre anni mai ha dato la sensazione di poter dare qualcosa in più. Arthur prova a guadagnarsi la conferma, ma il centrocampo bianconero, con il brasiliano, è sempre in difficoltà. E anche McKennie, che il suo lo ha sempre fatto, potrebbe essere sacrificato per racimolare risorse per altri acquisti.

LEGGI ANCHE >>> Scelta fatta che spiazza tutti: nuova panchina per Gattuso

Il vantaggio per la Juventus sarebbe naturalmente quello di poter acquistare Kessie a parametro zero, il che rappresenterebbe una operazione conveniente per le casse, a prescindere dall’ingaggio elevato da corrispondere all’ivoriano. Si attendono ulteriori sviluppi nelle prossime settimane, decisive da tutti i punti di vista.

Impostazioni privacy