Lascia il Manchester United: ha deciso, viene a giocare in Serie A

Un giocatore vicino a concludere l’avventura al Manchester United, addio a giugno e sbarco in Serie A: c’è il duello.

Il mercato di gennaio si è concluso con diverse operazioni a sorpresa, che hanno infiammato la sessione di trattative. Anche le operazioni che non si sono concretizzate, lasciano spiragli aperti per ciò che sarà in estate, con diversi trasferimenti che già da ora iniziano a prendere forma.

Lascia il Manchester United: ha deciso, viene a giocare in Serie A
Manchester United © LaPresse

Manchester United, rivoluzione a giugno: tanti addii

Se in Italia è stata protagonista la Juventus, che in pochi giorni si è letteralmente rivoltata come un guanto, all’estero ha praticato una sessione a dir poco conservativa il Manchester United. Ralf Rangnick, al suo arrivo, era stato buon profeta. I Red Devils hanno scelto di non compiere sacrifici economici di rilievo, per avere maggiori margini di manovra in estate. A gennaio, dalle parti dell’Old Trafford si è pensato maggiormente alle operazioni in uscita. Mandati via in prestito dunque l’ex atalantino Amad Diallo e Donny Van de Beek. Il primo, è stato girato ai Glasgow Rangers, mentre il secondo è finito all’Everton. Operazioni entrambe fino a giugno, quando poi il futuro dei due calciatori sarà rivalutato. Si erano valutate anche altre cessioni che non hanno avuto luogo, ma per un giocatore in particolare, anche senza un addio in questo momento, il destino è già segnato e al termine della stagione si arriverà ai saluti definitivi.

LEGGI ANCHE >>> Addio già scritto, a giugno lascia la Juve: “Una follia”

Manchester United, Lingard ai saluti: doppia pista in Italia

Lascia il Manchester United: ha deciso, viene a giocare in Serie A
Jesse Lingard © LaPresse

Si tratta di Jesse Lingard, rientrato allo United in questa stagione dopo un prestito al West Ham, ma che anche questa volta non è riuscito a ritagliarsi lo spazio desiderato. Il giocatore, che guarda ai Mondiali 2022, non vuole perdere la convocazione da parte del Ct Southgate e a fine anno concluderà il suo rapporto con i ‘Red Devils’. Era stato cercato in questo periodo dal Newcastle, ma i ‘Magpies’, nonostante un grande potere d’acquisto derivato dalla nuova proprietà, per ora non hanno ancora grande appeal. Lingard, per l’estate, vorrebbe poter scegliere tra un maggiore ventaglio di opzioni, e pensa nello specifico alla Serie A. In Italia, due sarebbero le squadre fortemente interessate. Una è il Milan, che già in passato aveva pensato a lui e che potrebbe utilizzarlo in vari ruoli tra il centrocampo e la trequarti. L’altra opzione è la Juventus, che continua a osservare il mercato dei parametri zero nonostante di recente con Rabiot e Ramsey non fosse andata così bene.

LEGGI ANCHE >>> Milan, colpo sottotraccia di Maldini: primo rinforzo per giugno

Il testa a testa tra bianconeri e rossoneri promette scintille a giugno. Parliamo comunque di un giocatore ancora nel pieno della maturità agonistica (29 anni) e di grande esperienza e qualità.

Impostazioni privacy