Home Calciomercato Calciomercato Inter, svolta Lautaro Martinez: scelto il sostituto

Calciomercato Inter, svolta Lautaro Martinez: scelto il sostituto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:23
CONDIVIDI

L’Inter, a causa della possibile dipartita di Lautaro Martinez dal club, starebbe cercando un suo sostituto, e avrebbe ora individuato un nome ben preciso…

Inter svolta Lautaro Martinez Raspadori Sassuolo
Lautaro Martinez © Getty Images

Il futuro di Lautaro Martinez all’Inter, dopo una straordinaria stagione condita da 17 gol e 10 assist in 38 presenze di campionato, rimane ancora in bilico. Al giocatore, in scadenza nel 2023, gli è stato offerto un rinnovo di contratto, ma lui e il suo agente hanno affermato che per ora vorrebbero rimanere con questa scadenza, probabilmente anche in chiave di un possibile addio al club.

Marotta avrebbe quindi iniziato a vagliare i primi profili per sostituire eventualmente l’attaccante albiceleste; una delle candidature più forti sarebbe quella di un giovane talento di Serie A

LEGGI ANCHE >>> Inter, è addio: cessione definita. Si tratta sulle modalità

LEGGI ANCHE >>> Addio Ronaldo-Juventus: incontro con Mendes e blitz sul futuro

L’Inter punta forte il sostituto di Lautaro

Inter svolta Lautaro Martinez Raspadori Sassuolo
Giacomo Raspadori © Getty Images

Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, l’Inter avrebbe virato prepotentemente sull’attaccante classe 2000 del Sassuolo, Giacomo Raspadori. Alla sua prima e vera stagione da titolare in Serie A, il giocatore emiliano, soprattutto nel finale di campionato, ha mostrato tutte le ottime doti in suo possesso, collezionando anche 4 gol e 2 assist nelle ultime 6 giornate di Serie A.

La candidatura di Muriel invece, al contrario, sarebbe da considerarsi in calo. Un fattore determinante sarà il prezzo del cartellino che proporrà il Sassuolo, ma gli ottimi rapporti fra i due club farebbero ben sperare la beneamata. L’Inter comprerà uno dei possibili futuri crack del calcio europeo?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giacomo Raspadori (@giacomo.raspadori)