Incubo Vlahovic, sogno infranto: ribaltone e stipendio monstre

Tutti pazzi per Dusan Vlahovic che sta trascinando la Fiorentina nelle zone nobili della classifica. In Italia lo sogna la Juventus ma dall’estero la spinta è forte

La prima metà di stagione di Dusan Vlahovic è stata a dir poco pazzesca. I numeri del centravanti serbo stanno letteralmente trascinando la Fiorentina di Vincenzo Italiano nelle zone nobili della classifica, alimentando legittime ambizioni europee in vista della seconda e decisiva fase di campionato. La lingua meglio parlata dal bomber viola è quella del gol: tanti, tantissimi quelli segnati finora che hanno attirato ancora di più le voci di mercato su di lui.

Dusan Vlahovic © LaPresse

Vlahovic piace infatti sia in Italia che all’esterno, mentre la strada che portava al possibile rinnovo con la Fiorentina, in virtù del contratto in scadenza nel 2023, è stata chiusa diverso tempo fa dallo stesso numero uno della Fiorentina, Rocco Commisso. Il serbo ha quindi un destino segnato e lontano da Firenze, anche se resta da capire quando e in che modalità si consumerà la separazione.

LEGGI ANCHE >>> Zaira Nara, VIDEO birbante: la mano tira giù l’intimo

Calciomercato, niente Serie A: stipendio monstre e Premier per Vlahovic

Dusan Vlahovic © LaPresse

In Serie A da tempo lo sogna la Juventus, in quanto Vlahovic sarebbe il perfetto post Ronaldo. Uno degli ostacoli principali per i bianconeri è rappresentato dalla stessa proprietà toscana, che è già poco restia a cederlo ai rivali di sempre, ed inoltre alza un muro da non meno di 60/70 milioni di euro, nonostante il contratto di un solo anno e mezzo.

LEGGI ANCHE >>> Elettra Lamborghini augurio esplosivo: il lato B oscura l’albero di Natale – FOTO

Cifre decisamente importanti che in questo momento possono essere solo alla portata delle big inglesi, con squadre come Tottenham, Arsenal e Manchester City alla ricerca del giocatore. Stando inoltre a quanto rimbalza dall’Inghilterra, Vlahovic chiederebbe circa 11/12 milioni di euro a stagione, ovvero sui 230 mila euro a settimana. Una cifra che, unita a quella del cartellino, rappresenterebbe una montagna mostruosa e difficile da sormontare per le italiane.

Impostazioni privacy