Benitez irrompe in casa Juventus: assalto a gennaio

Non è iniziata nel migliore dei modi la stagione di Weston McKennie tra un feeling ancora non sbocciato con Allegri e qualche problemino in nazionale. L’americano è nel mirino della Premier

Rafael Benitez © Getty Images

Weston McKennie ha vissuto una sosta per gli impegni delle nazionali a dir poco turbolenta. Il centrocampista statunitense è rientrato a Torino con largo anticipo rispetto ai compagni e rispetto anche alla tabella di marcia: avrebbe infatti dovuto giocare la sfida tra Stati uniti e Honduras in programma venerdì 9. “Weston tornerà in Italia e non sarà disponibile per la partita contro l’Honduras a causa di una violazione della politica della squadra del protocollo Covid. Ci sono grandi aspettative per coloro che fanno parte della squadra nazionale maschile degli Stati Uniti ed è importante che tutti nel gruppo siano responsabili”, aveva spiegato il ct degli USA che ha così rispedito a casa McKennie. Una buona notizia per Allegri in vista di Napoli ma allo stesso tempo una vicenda che fa riflettere la Juventus sul calciatore.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Milan, non solo Kessie: doppio addio a zero nel 2022

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, la Juventus gela l’Inter: colpo a zero dai nerazzurri

Calciomercato Juventus, dubbi su McKennie: irrompe Benitez

I recenti problemi fuori dal campo di Weston McKennie hanno messo il calciatore in una posizione decisamente scomoda. La Juventus è dunque portata a riflettere sulla bontà del progetto relativo all’ex Schalke che non ha ancora peraltro instaurato un grande feeling con Allegri, il quale è ancora a caccia dellaq giusta collocazione di natura tattica. Senza un cambio di marcia e di atteggiamento non è quindi da escludere un addio a gennaio quando, come sottolineato da ‘Todofichajes.com’, potrebbe andare all’assalto l’Everton di Rafa Benitez. Il club inglese vorrebbe infatti l’americano come rinforzo della campagna invernale e lo stesso tecnico spagnolo si sarebbe già messo in moto per McKennie, tra i suoi preferiti sin dai tempi della militanza in Bundesliga.