Svolta a sorpresa in Serie A: torna Zenga, panchina pronta

Walter Zenga sta per riabbracciare, nuovamente, il campionato italiano. Dopo un anno e mezzo dall’ultima volta l’Uomo Ragno sta per ritornare nuovamente in pista. Prima, però, deve arrivare il possibile esonero da parte del suo collega

A volte ritornano. La sua ultima esperienza su una panchina è stata quella del Cagliari dove è riuscito a conquistare una tranquilla salvezza, ma non è bastato per Giulini che non gli ha voluto rinnovare il contratto. Adesso il 61enne è pronto a rimettersi in gioco perché sta per arrivare la chiamata che stava attendendo da un bel po’ di tempo

Walter Zenga © LaPresse

Zenga sta per tornare: sarà una panchina “bollente”

Walter Zenga ha voglia di ripartire. D’altronde chi non lo sarebbe al suo posto visto che sta attendendo una chiamata da quasi un anno e mezzo. Come riportato in precedenza la sua ultima esperienza è stata con il Cagliari. In rossoblù è riuscito ad ottenere una salvezza, ma nulla più visto che Giulini ha pensato di ripartire con un altro ciclo che non prevedeva affatto il suo nome. L’ex portiere dell’Inter sa benissimo di essere l’uomo giusto per le squadre che lottano per non retrocedere e che non stanno vivendo un buon momento. Ed è per questo motivo che un altro presidente sta seriamente pensando di contattarlo nel caso in cui dovesse arrivare una pesante sconfitta in campionato. La situazione in classifica inizia a farsi sempre più pesante ed i tifosi si stavano aspettando una reazione già da un bel po’ di giornate, ma questo non avviene ancora.

Venezia, se Zanetti fallisce è pronto Zenga

Paolo Zanetti © LaPresse

Non è un buon momento quello che sta vivendo il Venezia. La squadra neopromossa in Serie A si trova, attualmente, al terzultimo posto in classifica che (se dovesse finire ora il campionato) significa retrocessione e ritorno in cadetteria. Lunedì sera i lagunari saranno impegnati in una difficile trasferta a Roma, all’Olimpico, contro la Lazio di Maurizio Sarri che ha bisogno di punti per centrare l’Europa. Gli stessi che ha bisogno il Venezia, ma per sperare ancora nell’obiettivo salvezza. Non una semplice partita.

Nel caso in cui dovesse arrivare un’altra pesante sconfitta (i sostenitori del team ancora devono digerire il ko in casa contro il Sassuolo per 4-1) allora la decisione di esonerare colui che ha riportato la squadra in A sarà inevitabile. Zenga ci “spera” ed è pronto per ritornare a fare quello che ama e, soprattutto, pronto a ripartire in una nuova “missione impossibile”.

Previous articleAffare pazzesco: Messi e Ronaldo nella stessa squadra, colpo dell’anno
Next articleFederica Nargi, schiena totalmente scoperta e top troppo aderente