Svolta DAZN, c’è un modo: ecco come vederlo in contemporanea

Esplode il caso DAZN, l’emittente streaming vuole abolire la visione in contemporanea su più dispositivi ma potrebbe esserci un modo

DAZN
DAZN © LaPresse

DAZN, è di nuovo polemica: la mossa dell’emittente che non va giù ai tifosi

La giornata si è aperta con una vera e propria bomba esplosa sui tifosi di Serie A. Le notizie riportate dai principali media, infatti, riferiscono che DAZN, detentrice dei diritti in esclusiva del campionato di calcio, apparirebbe intenzionata ad eliminare la possibilità di ‘cuncurrency’, ossia quella della visione in contemporanea da due dispositivi differenti (che si tratti di smart tv, pc, tablet o cellulare) dello stesso evento in streaming. La possibilità resterebbe in vigore soltanto nel momento in cui la si effettuasse all’interno della stessa casa o ufficio, usufruendo cioè di una sola linea fissa.

Una decisione che avrebbe più di una spiegazione. Si tratterebbe infatti, stando a voci interne all’emittente, di una ‘tutela’ per la Lega Serie A per evitare la svalutazione degli stessi diritti televisivi. In più, si intenderebbe in questo modo provare a invertire il trend che vede gli abbonamenti a livelli piuttosto bassi. Avrebbero infatti sottoscritto un abbonamento con DAZN meno di due milioni di italiani, una cifra da provare assolutamente ad alzare. Senza contare l’intenzione di contrastare la pirateria, visto che ci sarebbe stato almeno un 20% di utilizzi ‘fraudolenti’ degli abbonamenti.

Al momento, non ci sono ancora commenti e comunicazioni ufficiali da DAZN. Queste ultime starebbero comunque partendo e dovrebbero arrivare nei prossimi giorni via email a tutti gli utenti. Il motivo è quello di lasciare i 30 giorni come da contratto per esercitare il recesso dallo stesso, qualora lo si volesse, dopo le modifiche ai termini rispetto alle condizioni preesistenti. Non a caso, infatti, in molti si sono già lamentati e in queste ore sarebbero già arrivate numerosissime le disdette. La decisione di DAZN, dunque, potrebbe addirittura rivelarsi controproducente.

LEGGI ANCHE >>> DAZN, pioggia di disdette dopo l’ultima decisione: “Stop da metà dicembre”

Diletta Leotta e Giorgia Rossi
Diletta Leotta e Giorgia Rossi © LaPresse

DAZN, la visione in contemporanea è ancora possibile: ecco in che modo

Ci sarebbe un modo, tuttavia, per chi non intenda rinunciare alla visione in contemporanea su due devices, anche in luoghi a distanza, per continuare a usufruirne. Ci pensa ‘Calcio e Finanza’ ha ricordare agli utenti di una funzionalità presente sul sito di DAZN, ma che forse non conoscono tutti. Si tratta della modalità ‘Watch Party‘, mutuata da Facebook. E’ una modalità in cui si possono coinvolgere amici o familiari guardando insieme lo stesso evento, con tanto di fotocamera e audio per guardarsi e parlarsi anche a distanza (o con una chat room se si preferisce una modalità più ‘silenziosa’).

‘Watch Party’ ha il vantaggio di sincronizzare la visione per tutti, evitando l’effetto spoiler. L’evento può essere guardato da un massimo di quattro persone in contemporanea. La limitazione principale, in questo senso, è che la funzionalità è attiva soltanto su pc e tablet e non su smart tv (prevedendo l’utilizzo della fotocamera).

LEGGI ANCHE >>> Esultanza Calhanoglu, bufera social: un giocatore del Milan mette ‘like’

DAZN
DAZN © Getty Images

Ecco come usufruire della modalità ‘Watch Party’. Sulla interfaccia di DAZN, si selezioni innanzitutto un evento live (la funzionalità è attiva solo per questo tipo di contenuti). L’opzione per la modalità potrà essere selezionata nella parte inferiore del video player. A quel punto il video si ricaricherà, aprendo una finestra di dialogo per l’ingresso nella chat room. Dopo aver selezionato le impostazioni audio e video preferite, si può procedere a invitare amici o familiari selezionando l’apposita opzione ‘aggiungi amico‘, copiando il link e inviandolo alla persona desiderata. A quel punto si può iniziare la visione.