Sky-DAZN, clamoroso colpo di scena sui diritti TV: cambia tutto a stagione in corso?

Incredibile ma vero: la partita per i diritti TV tra Sky e DAZN potrebbe clamorosamente riaprirsi. L’atto formale potrebbe cambiare tutto.

La notizia è di quelle clamorose e che rischia, concretamente, di riaprire la partita tra Sky e DAZN per quanto riguarda i diritti TV della Serie A.

Sky Amazon Prime
Sky Sports © Getty Images

Come svelato da Il Sole 24 Ore, Sky avrebbe scritto una lettera all’Antitrust, autorità garante della concorrenza e del mercato, chiedendo un intervento immediato a proprio favore per quanto riguarda l’assegnazione dei Diritti TV per il triennio corrente. Al momento la richiesta di Sky, che pare fare principalmente leva sui numerosi problemi avuti in questo inizio di annata dall’emittente streaming, non sarebbe legata ad un’esclusione totale di DAZN dei giochi ma alla possibilità di ottenere una sublicenza dei diritti da questo momento fino al termine della stagione 2023-2024. 

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>>Sky Calcio Club, dopo le polemiche Caressa punta sul grande ritorno: “Torno al club”

Sky DAZN: svolta clamorosa dopo la lettera all’Antitrust. Ecco cosa può accadere

Dazn © Getty Images

Senza scendere troppo in tecnicismi, cosa potrebbe accadere? Se la richiesta fatta da Sky dovesse essere accettata, già da quest’anno e fino alla stagione 2023-2024, sarebbe possibile vedere tutte e 10 le partite di ogni turno sia sulla piattaforma satellitare sia su DAZN. Un qualcosa di davvero sorprendente, considerato il lungo e tortuoso cammino che ha portato negli scorsi mesi all’assegnazione non senza polemiche – del pacchetto principale dei diritti di trasmissione della Serie ADAZN.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>>Tripudio Rai: è un plebiscito: “Mai sentita una telecronaca così”

Nel caso in cui invece la richiesta non dovesse essere accettata, resterebbe tutto così per com’è adesso con le 10 partite in esclusiva ripartite tra DAZN e Sky. Al momento però è difficile sbilanciarsi sull’esito di questa richiesta. Dopo la dura contestazione fatta dai telespettatori, è possibile che l’AGCOM possa decidere di intervenire, anche con delle misure straordinarie.

Bisognerà attendere comunicati ufficiali per scoprire novità su questa vicenda che interessa tutti gli appassionati di calcio italiani. Il destino del calcio in TV è nuovamente appeso a un filo.