Serie A, altro esonero in vista: arriva l’ultimatum

Panchine in bilico a ripetizione in Serie A in questo inizio di 2023: rischia un allenatore che fino a poco tempo fa era insospettabile

L’inizio di 2023, come il calendario lasciava abbondantemente presagire, così folto di impegni, sta regalando nel calcio italiano non pochi risultati a sorpresa. Risultati che hanno l’effetto di rilanciare ambizioni, oppure di mortificarle e di mettere seriamente a rischio la posizione di diversi allenatori.

Nuovo esonero in Serie A
Esonero

Serie A, salta un’altra panchina: Alvini saluta la Cremonese, ma c’è un altro tecnico che rischia grosso

La prima panchina a saltare nel nuovo anno in Serie A è quella di Massimiliano Alvini. Il tecnico della Cremonese paga l’ennesimo ko, quello casalingo contro il Monza per 3-2, che lascia i grigiorossi malinconicamente sul fondo della classifica, con appena 7 punti in graduatoria e con ancora nessuna vittoria in campionato in 18 partite. Quattro sconfitte di fila, tre nel nuovo anno, con l’allenatore della promozione che saluta. Al suo posto, in arrivo Ballardini, per provare l’impresa di mantenere in massima serie una squadra che ha anche espresso spesso un gioco piacevole e non da ultima della classe, ma che paga una drammatica mancanza di concretezza. Tuttavia, i lombardi non sono gli unici a essere in una situazione critica e c’è anche un’altra panchina fortemente a rischio.

Serie A, Dionisi adesso seriamente a rischio esonero: ultima spiaggia per il tecnico

Serie A, altro esonero in vista: arriva l'ultimatum
Alessio Dionisi © LaPresse

Una panchina che fino a un po’ di tempo fa sembrava invece piuttosto salda, vale a dire quella di Alessio Dionisi. L’allenatore del Sassuolo sta andando incontro ad un periodo nero, con una classifica in inaspettato peggioramento, con scenari che si fanno preoccupanti.

I neroverdi erano accreditati di un posto tra le outsider di media classifica, ma il loro andamento recente li sta facendo scivolare pericolosamente all’indietro. Anche per gli emiliani, le sconfitte consecutive in campionato sono quattro, tre nel nuovo anno, iniziato come peggio non si poteva. Appena 16 punti in graduatoria e quartultimo posto, dopo l’ultimo ko con la Lazio bisogna iniziare a guardarsi seriamente le spalle. La posizione di Dionisi per ora non è ufficialmente in discussione, ma tutto potrebbe cambiare nel prossimo weekend, se arrivasse una ulteriore frenata. La gara con il Monza, ultima del girone di andata, può diventare decisiva. Di fronte, c’è un avversario che invece dall’avvento di Palladino ha cambiato decisamente marcia e ha messo insieme un ruolino quasi da classifica europea. Il Sassuolo deve necessariamente provare a ritrovarsi per non finire nei guai.

Previous articleL’Inter brucia tutti e piazza il colpo dal Torino: Inzaghi esulta
Next articleInter, lo storico avversario si avvicina: tifosi divisi