Home News Nazionale, ci siamo: nuovo oriundo per Mancini

Nazionale, ci siamo: nuovo oriundo per Mancini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:40
CONDIVIDI

Rinforzo per l’Italia di Roberto Mancini che da oggi può convocare Rafael Toloi, oriundo italo-brasiliano dell’Atalanta

Roberto Mancini pronto ad accogliere un nuovo oriundo
Roberto Mancini, CT Nazionale Italiana © Getty Images 

Un altro oriundo può sbarcare nella Nazionale Italiana: Rafael Toloi è convocabile                    

Rafael Toloi più essere convocato dall’Italia di Roberto Mancini. La notizia delle ultime ore è questa e sta circolando dal ‘Corriere di Bergamo’, fino a ‘La Gazzetta dello Sport’. Il difensore dell’Atalanta può, quindi, giocare con la Nazionale italiana, ma naturalmente spetterà al Commissario Tecnico ogni decisione in merito. Di certo c’è che la Fifa ha approvato la richiesta della Figc di modificare l’idoneità del capitano nerazzurro. Così, pur avendo già vestito la maglia del Brasile, ma solo con con l’Under 20 e mai con la prima squadra, il classe 1990 è un papabile nuovo convocabile azzurro. Da sottolineare che il ragazzo ha vissuto in Italia per un periodo maggiore a cinque anni, oltre ad avere bisnonni del ‘Bel Paese’.

Leggi anche >>>> Infortunio Atalanta, stagione a rischio per un big di Gasperini                   

La Nazionale Italiana potrebbe tingersi di nerazzurro
Rafael Toloi e Luis Muriel, Atalanta © Getty Images

Difensore che può fare al caso dell’Italia, Mancini pensa a Toloi per gli Europei                 

Toloi, capitano dell’Atalanta, potrebbe fare molto comodo all’Italia, sia in termini di qualità (il suo rendimento è stato molto alto negli ultimi anni), ma anche portando esperienza e carisma a un reparto che necessita di nuovi innesti (oltre a Bonucci e Chiellini, da valutare anche sotto l’aspetto fisico, specialmente il secondo, ci sono Romagnoli e Acerbi: un jolly come l’atalantino potrebbe giocarsi il posto con Bastoni e Mancini). Essendo un trentenne, si potrebbe pensare a lui specialmente in ottica Europei e a stuzzicare Mancini sarebbe soprattutto la sua duttilità. Il nostro CT ama i giocatori capaci di adattarsi in più ruoli e con Gasperini, proprio nell’ultimo periodo, da difensore centrale è passato anche ad avanzare di qualche metro. Una sorta di mediano difensivo, un filtro d’avanti il pacchetto arretrato nerazzurro.

Leggi anche >>>> Post Mancini, spunta l’idea Cannavaro. Conte “piano”

Toloi, nuovo oriundo disponibile per Mancini
Rafael Toloi, difensore dell’Atalanta © Getty Images

L’italo-brasiliano, pur essendo carioca di nascita, ha avi di Treviso ed è stata proprio questa, oltre alla sua permanenza in Italia da oltre 5 anni, a permettergli di ottenere la cittadinanza e quindi essere selezionabile come azzurro.