Mondiali 2026, cambiano le qualificazioni: ora l’Italia non può fallire

Dopo l’ennesima mancata qualificazione ai Mondiali di calcio, gli azzurri rivolgono ora lo sguardo verso United 26, prima edizione del campionato del Mondo con ben 48 rappresentative: ecco cosa servirà all’Italia per qualificarsi.

Quello di Qatar 2022 è un fallimento che è destinato a rimanere impresso nelle menti dell’area tecnica, dei giocatori, e dei tifosi azzurri per lunghissimo tempo. L’Italia era infatti chiamata, a maggior ragione dopo il mancato accesso ai Mondiali di Russia e il grande Europeo vinto in estate, a qualificarsi a tutti i costi alla rassegna iridata che, eccezionalmente per questa edizione, si terrà tra i mesi di novembre e dicembre proprio nel paese mediorientale.

Mondiali 2026 qualificazioni Italia fallimento 48 squadre
Gianni Infantino, presidente della FIFA © LaPresse

La Nazionale ha però fallito l’accesso a questa importante competizione nel peggiore dei modi, venendo eliminata al primo turno dei playoff dalla Macedonia del Nord, dopo essersi fatta sottrare il primato dei gironi di qualificazione in modo alquanto maldestro dalla Svizzera. Ora però gli azzurri, seppur la delusione sia ancora grandissima, sono chiamati a rialzarsi, e la prossima occasione a livello mondiale sarà proprio United 2026, che si terrà in Stati Uniti, Canada e Messico, e alla quale la selezione azzurra sarà assolutamente obbligata, in questa occasione più che mai, a prenderne parte.

Mondiali 2026: la FIFA fa 48, ma l’ennesima beffa per gli azzurri è dietro l’angolo

Mondiali 2026 qualificazioni Italia fallimento 48 squadre
Roberto Mancini © LaPresse

4 anni. È questo il lasso di tempo che ci divide dai prossimi Mondiali di calcio nel continente americano, che partiranno ufficialmente il 25 maggio del lontano 2026. Certo, la data in questione è molto distante, ma dopo i due ultimi fallimenti di Russia e Qatar, i tifosi azzurri avrebbero già iniziato a rivolgere la propria attenzione verso United 2026, torneo che farà registrare il record di nazionali partecipanti ad un Mondiale.

Infatti saranno ben 48 le squadre che prenderanno parte alla suddetta rassegna iridata, ma anche in questo caso il pass di accesso sarà tutto da sudare per l’Italia. Infatti, nonostante questo allargamento, gli accessi per le squadre europee saranno solamente 16, e per ottenere l’accesso diretto a United 2026 sarà ancora una volta necessario trionfare nel proprio girone di qualificazione, cosa che gli azzurri non sono stati in grado di fare prima contro Spagna, e in seguito proprio contro la Svizzera.

In caso di mancato primo posto nel girone, per la nostra Nazionale si farà di nuovo vivo l’incubo playoff, che potrebbe far saltare all’Italia il suo terzo Mondiale consecutivo, una catastrofe ancor più senza precedenti per lo sport nostrano. La squadra di Mancini dovrà però prima pensare ai prossimi Europei in Germania, o almeno alle relative qualificazioni, e chissà che proprio in questa occasione gli azzurri non possano tornare a splendere

Previous articleEroe in Perù e pronto a tornare in Serie A: colpo Lapadula a giugno
Next articleClaudia Ruggeri, in costume più illegale che mai: “Ci fai venire un infarto”