Milan, tutto su un attaccante: a giugno arriverà un talento europeo

La partita con l’Udinese ha messo a nudo tutti i problemi del Milan che ha bisogno di un riferimento offensivo e in estate si lancerà l’assalto per Tammy Abraham del Chelsea. Troppe le assenze di Ibrahimovic

La dirigenza del Milan pensa a un futuro senza Ibra
Dirigenza del Milan con Zlatan Ibrahimovic © Getty Images

Ibrahimovic non basta più, in estate assalto ad Abraham            

Nel mercato invernale si era tanto parlato al Milan di un vice Ibrahimovic, adesso l’esigenza sembra essere quella di un attaccante titolare che potrebbe rispondere al nome di Abraham. La partita con l’Udinese, l’ennesima senza lo svedese, ancora una volta infortunato, ha messo in luce tutte le carenze del reparto offensivo rossonero. Le assenze non possono rappresentare più un alibi, nonostante mancassero all’appello anche Mandzukic, Bennacer e Calhanoglu, per una squadra che è tornata, nel campionato in corso, ad avere grandi ambizioni. I ragazzi di Pioli si sono scontrati contro il muro difensivo eretto dall’undici di Gotti e non sono riusciti a sfondare, se non con un calcio di rigore trasformato da Kessie a tempo ormai scaduto. A destare preoccupazione nell’ambiente rossonero, oltre alla prova incolore di Leao e Rebic, l’involuzione della squadra dopo la bella vittoria di Roma e la sensazione che con un Ibra in campo tutto sarebbe stato diverso.

Leggi anche >>>> Milan, Tonali ko contro l’Udinese: le ultime sulle sue condizioni                   

Ibrahimovic, Mandzukic e Daniel Maldini fermi ai box
Ibrahimovic e Mandzukic, attaccanti Milan © Getty Images

Riscatto di Tomori e pressing su Abraham: il Milan fa la spesa in casa Chelsea                  

Ecco che la dirigenza rossonera ha maturato la decisione di investire su un centravanti nel mercato estivo. Ibrahimovic potrebbe non rinnovare e qualora lo facesse, comunque, si dovrebbe tener conto di avere a che fare con un quarantenne. Per non parlare di Mandzukic il cui apporto è stato praticamente nullo da quando è giunto a Milanello. Il croato, quasi certamente, non sarà confermato e a quel punto si aprirebbero due strade. Tenere lo svedese e comprare un giovane talento da far crescere al suo fianco, cambiare tutto e virare su due nuovi profili. Per Zlatan le porte saranno sempre aperte a Milano, sfonda rossonera, quindi l’ipotesi più accreditata è la seconda. Il nome più caldo, nelle ultime ore, è quello di Tammy Abraham, attaccante del Chelsea e della nazionale inglese. Con i londinesi c’è da chiudere l’operazione Tomori con riscatto fissato a 28 milioni d’euro e intavolare una trattativa per il classe 1997 che ha un valore intorno ai 35-40 milioni di euro. La valutazione è alta, ma magari, facendo un’operazione unica con il difensore, le cifre potrebbero abbassarsi.

Leggi anche >>>> Calciomercato Milan, pronti 50 milioni: spuntano due top club

Tammy Abraham, obiettivo di mercato del Milan
Tammy Abraham, attaccante Chelsea © Getty Images

La trattativa resta, comunque, fattibile. Il talento inglese ha voglia di giocare e far vedere tutto il suo valore, già comparso a tratti, ma a Londra è difficile farlo con un certo Timo Werner a oscurarlo. Il Milan dei giovani sarebbe, probabilmente, il luogo ideale per rilanciarsi e crescere, magari insieme a un maestro del gol (e non solo) come Ibrahimovic. Sarà una lunga estate per la dirigenza rossonera che, soprattutto nel caso in cui riuscisse a centrare la qualificazione alla prossima Champions League, avrà tutta la voglia di rinforzare la rosa.

Previous articleEuropa League: Manchester-Milan, trovata la sede
Next articleJuventus, tra Lazio e Porto è allarme uomini per Pirlo