Juve, senza Champions già decisi i sacrificati

L’indagine si allarga e la UEFA non fa sconti alla Juventus: in caso di assenza dalle coppe europee ecco chi potrebbe salutare. 

Uno scossone di quelli forti, che al momento è tutto nelle indagini, nelle ipotesi, in una serie di scenari in arrivo da molti esperti ma anche da poche certezze sull’esito che il lavoro dei magistrati potrebbe produrre.

Champions a rischio anche senza penalizzazione: incubo Juventus
Massimiliano Allegri © LaPresse

Se il rischio retrocessione al momento sembra uno spettro di quelli pesanti che aleggia sulla Juventus ma potrebbe essere scongiurato, l’indagine della UEFA potrebbe avere riflessi pesanti. Il rischio di una esclusione dalle coppe europee non è così remoto, e di certo sarebbe una mazzata non solo per le ambizioni del club, ma anche sui conti che non potrebbero beneficiare dei soldi in arrivo dalle coppe. Essere estromessi significherebbe inoltre perdere un capitale di calciatori che senza il palcoscenico più importante, e con contratti onerosi difficili da gestire, potrebbero decidere di salutare.

Arrivano quindi indicazioni precise sui calciatori che potrebbero salutare. La Juve al momento non ci pensa e resta concentrata sulla gestione delle richieste in arrivo dai magistrati per difendersi e sulla rincorsa al Napoli. Eventuali sanzioni però si trasformerebbero in una serie di addii eccellenti.

Juve, senza coppe ecco chi può lasciare

Juventus, l'annuncio gela Allegri: pronto a lasciare i bianconeri
Adrien Rabiot © LaPresse

Allegri non può perdere tempo e dovrà gestire un gruppo che ha la qualità per isolarsi dal caos del club. Plusvalenza e manovre sugli stipendi di certo porteranno la vicenda ad un giudizio che al momento è analizzato da giornalisti e addetti ai lavori. Se lo spettro della retrocessione sembra per certi versi lontano, le decisioni della UEFA potrebbero invece cambiare volto ai bianconeri.

Non tutti i contratti onerosi potrebbero essere facilmente gestibili, e se è vero che quando la Juve affrontò la Serie B molti campioni decisero di restare in bianconero, furono tanti anche i calciatori che cambiarono aria. Anche il club avrebbe infatti difficoltà senza i soldi della Champions a mantenere questo monte stipendi, e alcune pedine potrebbero quindi essere costrette a valutare altre destinazioni.

Su tutti Rabiot, che è già in scadenza e avrebbe quindi una porta aperta per salutare, ma anche Pogba che ha un contratto pesante e Di Maria. Non mancherebbero inoltre di certo le offerte per Bremer, Danilo, Vlahovic e anche Chiesa. Un rischio pesante, da evitare partendo da quelle che potrebbero essere le valutazioni della UEFA ma anche da una rincorsa scudetto che potrebbe unire il gruppo. Allegri sa bene che sarà questo il passaggio più importante, e lavora per mantenere la squadra concentrata sul campo e uscire da un momento delicatissimo.

 

 

Previous articleFedez, la rivelazione in diretta: “Ho fumato una canna con i Tropea”
Next articleMilan, primo colpo per gennaio: tifosi rossoneri in estasi