Ora in casa Inter scoppia il caos: bufera Lukaku

L’Inter sorride dopo il successo con il Napoli, ma con una nota stonata rappresentata da Lukaku: critiche alla prestazione del belga

Il campionato di Serie A è ripartito col botto, con il primo stop del Napoli capolista e fin qui dominatore della stagione. La squadra di Spalletti perde a San Siro con l’Inter e vede ridursi il margine sulle inseguitrici, che si rifanno sotto.

L'Inter vince e convince, ma Lukaku no: "Non ne azzecca una"
Romelu Lukaku © LaPresse

Inter-Napoli, Inzaghi e i nerazzurri risorgono e riaprono il campionato: ma il protagonista è Dzeko, non Lukaku

Gara ben preparata dai nerazzurri, che si difendono bene senza lasciare spazi e ripartono, mettendo in crisi con maggiore impatto fisico e ritmo nei momenti cruciali della gara la formazione partenopea. L’1-0 finale, realizzato da Dzeko, appare verdetto giusto per quanto visto in campo. E’ il bosniaco che è stato, al di là del gol, il vero trascinatore della squadra. Tanta buona volontà per Lukaku, che insieme al compagno d’attacco, con la sua fisicità, ha sicuramente creato problemi alla difesa avversaria, ma ancora non ci siamo. Diversi errori compiuti, anche sotto porta, dal belga, che ha raccolto non poche critiche.

Inter, Lukaku ancora lontano dal top della forma: “Può tornarsene al Chelsea”

L'Inter vince e convince, ma Lukaku no: "Non ne azzecca una"
Romelu Lukaku © LaPresse

Su Twitter, a margine della gara di ieri sera, non sono mancati commenti a dir poco caustici nei suoi confronti. Il centravanti tornava da titolare da fine agosto, ma è riuscito a incidere in maniera soltanto relativa e commettendo ancora una volta errori che lo caratterizzano in questa annata nerazzurra che non si è rivelata fin qui particolarmente fortunata, anzi. Ecco alcuni dei messaggi più polemici a lui indirizzati: “Ma quanto è scarso Lukaku? Non ne ha azzeccata una”, “Può anche tornarsene al Chelsea”, “Unico tasto dolente, tanta voglia ma ancora lontano dallo star bene fisicamente”, “Abbiamo giocato tutta la partita in dieci, prima senza Lukaku poi senza Correa“, “Ormai segna solo nei sogni”, “Sembra si debba parlare per forza bene di lui”, “Quanti errori che ha fatto”, “Oggi come oggi è un ex giocatore”, “Sembra aver disimparato a giocare”, “E pensare che ce lo dobbiamo tenere un altro anno”, “Ha condizionato tutto il progetto e il mercato, abbaglio clamoroso di società e tifosi”. Ma sono in tanti, comunque, a prendere le sue difese, dandogli attenuanti per la condizione non ancora ottimale, e a considerare che con lui in campo, impatto fisico e gioco della squadra migliorano. Si attendono le prossime partite per un responso definitivo.

Previous articleVialli, il commovente ricordo dell’ex compagno: “Sempre mio capitano”
Next articleInfortunio Castillejo, mano irriconoscibile: immagini forti