Il trofeo Jules Rimet: la coppa del Mondo originale

L’attuale coppa del Mondo è stata utilizzata a partire dal Mondiale del 1974. Fino al 1970, infatti, veniva assegnata la Coppa Jules Rimet. 

Coppa Rimet
Una replica della Coppa Rimet vinta dall’Italia nel 1934 e nel 1938. © Getty Images

Vincere un Mondiale è il sogno di ogni bambino che si appresta a dare i primi calci ad un pallone. E’ il sogno di ogni calciatore alla sua prima convocazione in Nazionale. E’ il sogno di ogni tifoso ed appassionato di Calcio. Un Mondiale è un evento universale che coinvolge tutti, tifosi e non ed è capace di paralizzare intere città, interi Paesi per tutto il mese della kermesse internazionale. E’ uno degli eventi più attesi e ha fatto parecchio male non vedere l’Italia partecipare al torneo andato in scena in Russia nel 2018.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —>>> Allerta maltempo, rinvio partite Serie A? La situazione

L’esclusione degli azzurri da un Mondiale era accaduta solo nel 1958 quando l’evento andava di scena in Svezia. All’epoca era un altro Calcio. Un calcio fatto da palloni di cuoio di colore rosso-arancio, di televisioni in bianco e nero e, soprattutto della Coppa Rimet. Fin dal 1930, ovvero la prima edizione del torneo, la FIFA premiava la Nazionale vincitrice del Mondiale con un trofeo totalmente diverso da quello che abbiamo visto sollevare al cielo da Fabio Cannavaro nel corso della notte del 9 Luglio 2006.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —>>> Antonella Mosetti, niente addosso: lato A in primo piano da censura – FOTO

La Coppa Jules Rimet: la coppa del Mondo originale

La nascita del trofeo risale al 29 Maggio 1928, quando nel corso del congresso di Amsterdam venne approvato il progetto di un torneo internazionale tra squadre nazionali proposto da Henri Delauny. Successivamente, l’allora presidente della FIFA Jules Rimet concesse all’Uruguay di poter organizzare il torneo. La nazione sudamericana aveva fatto richiesta alla FIFA di poter ospitare la prima edizione della Coppa del Mondo in quanto nel 1930 coincideva con il centenario dell’indipendenza. La realizzazione del trofeo venne affidata all’orafo parigino Lafleur. La coppa era costituita da una Nike con le ali spalancate e su cui capo c’era proprio un coppa decagonale. Questo trofeo è stato assegnato dal 1930 al 1970. L’Italia l’ha vinto nel 1934 e e nel 1938.  Dopo la terza affermazione del Brasile, la coppa venne consegnata in maniera permanente alla seleçao. All’epoca, infatti, vigeva la regola che la Nazionale che avesse vinto il titolo per tre volte aveva diritto a tenere la coppa per semrpe. Attualmente non se ne ha traccia. La FIFA ha cominciato a premiare le Nazionali campioni del Mondo con l’attuale trofeo a partire dal Mondiale del 1974.