Home Calciomercato Esonero Pirlo, nome a sorpresa per la panchina della Juve

Esonero Pirlo, nome a sorpresa per la panchina della Juve

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:36
CONDIVIDI

In casa Juventus rimane di stretta attualità il tema legato al futuro di Andrea Pirlo. Nemmeno il raggiungimento della Champions potrebbe salvare la sua panchina: i nomi dei possibili successori, con una grande sorpresa. Cosa succederà?

Andrea Pirlo © Getty Images

C’è grande incertezza in casa Juventus sia per quanto riguarda l’esito di questa stagione, che per le strategie di mercato da attuare in estate in vista della prossima. Senza Champions League i bianconeri avranno poca capacità di fuoco e mettere in atto la rivoluzione tanto chiacchierata sarebbe decisamente complicato.

Parallelamente però rimane in dubbio anche il futuro di Andrea Pirlo. L’allenatore bianconero, a inizio stagione eletto come ‘predestinato‘ dal presidente Agnelli, è più in bilico che mai e in queste ultime 5 partite di campionato dovrà necessariamente centrare la qualificazione in Champions League. Che, tuttavia, potrebbe anche non salvarlo a fine stagione. Si parla infatti di possibile esonero anche in caso di raggiungimento dell’obiettivo, e da tempo circolano i nomi per la possibile successione.

Tra i soliti noti come Zidane o Allegri occhio però alla possibile sorpresa.

Leggi anche–> Juve, le ultime di mercato 

Esonero Pirlo, Gattuso al suo posto?

Gattuso, allenatore con la valigia in mano
Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli © Getty Images

Voci di mercato parlano di Rino Gattuso come possibile successore di Andrea Pirlo sulla panchina bianconera. Un campione del mondo per un campione del mondo, accomunati dall’esperienza al Milan e legati da una grande amicizia. Gattuso è in uscita dal Napoli e anche con la Champions potrebbe liberarsi al termine dell’attuale contratto.

Quella di Rino per la Juve sarebbe una possibilità ‘low cost‘, se paragonata a Allegri o Zidane (il primo percepiva 7 milioni nella sua ultima stagione in bianconero, il francese si avvicina a 12 al Real).

Per l’attuale allenatore del Napoli rimane però sempre viva l’ipotesi Fiorentina. Ma forse De Laurentiis, in caso di Champions, proverà anche a trattenerlo.