Diritti tv, rottura totale: Sky-DAZN, ribaltone in arrivo

Non si placano le polemiche in merito ai diritti TV. La Serie A sarebbe pronta a far valere i propri diritti nei confronti di DAZN. In tutto questo ne potrebbe trovare giovamento Sky. Ribaltone in vista?

Diritti tv, rottura totale: Sky-DAZN, ribaltone in arrivo
Dazn © Getty Images

Mentre si è ritornati allo stadio, seppur in modo ridotto rispetto al solito, non sembrano, invece, essersi placate le polemiche in merito ai diritti Tv che la Serie A ha assegnato qualche mese fa. A vincere il bando, come è noto a tutti, è stata DAZN che ha ottenuto la possibilità di trasmettere in esclusiva il 70% di ogni turno di campionato, con il resto delle gare condiviso con Sky. La piattaforma streaming di proprietà di Perform si è aggiudicata i diritti alla luce di un’offerta da 840 milioni a stagione che ha, di fatto, soddisfatto i 20 club di Serie A. Nonostante i diversi problemi tecnici che la piattaforma ha presentato nel corso del triennio 2018-2021, quando DAZN deteneva i diritti esclusivi di 3 partite in ogni giornata, la Serie A ha puntato fortemente sullo streaming, restando fiduciosa sulla qualità del servizio offerto dalla piattaforma. Nelle prime 7 giornate, però, sono stati numerosissimi i problemi di carattere tecnico che hanno acceso e alimentato le proteste degli abbonati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ——————————–>>>>>> Calciomercato Milan, stagione stellare: nel mirino di Guardiola

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ——————————–>>>>>> Pericolo Juventus: ‘scippo’ a gennaio

Diritti tv, rottura totale: Sky-DAZN, ribaltone in arrivo

Proprio gli abbonati sono al centro del nuovo dibattito. La questione, però, non ha niente a che fare con i disservizi, ma bensì sul numero di persone che hanno sottoscritto un abbonamento con la piattaforma. Secondo quanto si apprende da “Calcio e Finanza“, gli abbonati a DAZN sarebbe poco meno di un milione. A questi bisogna aggiungere i 500 mila clienti che si sono abbonati alla piattaforma streaming con Timvision. Dati non molto confortanti, anche alla luce del fatto che gli ascolti non sono in linea con quelli della passata stagione, almeno secondo l’Auditel. DAZN, invece, non si preoccupa più di tanto, anche perchè utilizza un’altra piattaforma di misurazione dell’audience, Nielsen che evidenza come gli ascolti, per quanto concerne la Serie A, siano buoni. La Serie A, per fare chiarezza, potrebbe adoperare un’altra piattaforma per sincerarsi della situazione. Sky resta comunque alla finestra, e attende, ancora, la risoluzione della vicenda sulla trasmissione degli highlights della Serie A.