Diritti tv, è ancora impasse e gli utenti non ci stanno più

Regna ancora il caos attorno all’assegnazione dei diritti televisivi del campionato di Serie A. Lo scontro principale tra Sky e DAZN, i players in gioco, ma non si riesce a trovare l’intesa definitiva. Gli spettatori intanto si spazientiscono: le reazioni che arrivano sui social.

Sfida per un talento di serie A
Pallone di Serie A © Getty Images

C’è ancora grande e profonda incertezza attorno all’assegnazione dei diritti di trasmissione del prossimo triennio della Serie A. Il dualismo Sky-DAZN non sembra vedere ancora un termine, con la piattaforma di streaming che come non mai incalza il colosso satellitare. L’ultima assemblea di Lega, durante la quale si sarebbe dovuto aggiungere un accordo definitivo, non ha dato alcun esito. 11 club a favore di DAZN, ben 8 le società che non hanno espresso il loro voto e il Cagliari che ha abbandonato la video conferenza prima che si potesse votare.

Il caos, insomma, regna ancora sovrano e mentre l’attuale campionato di avvia verso la sua fase conclusiva rimane grande incertezza per quanto riguarda le prossime tre stagioni di Serie A.
Atalanta, Fiorentina, Hellas Verona, Inter, Juventus, Lazio, Milan, Napoli, Parma, Udinese e Torino le squadre che si sono schierati dalla parte di DAZN.

Leggi anche–> Diritti Serie A, cosa è successo prima: rissa sfiorata 

Diritti Serie A, sui social è polemica

La proposta è più vantaggiosa economicamente rispetto a quella avanzata da Sky” ha detto Urbano Cairo parlando dell’offerta di DAZN. I dubbi principali per quanto riguarda la piattaforma streaming, però, riguarda la qualità della trasmissione video.

Sui social però intanto monta la polemica degli utenti, stufi evidentemente di attendere così tanto notizie in merito. Anche gli utenti sono preoccupati di un’eventuale vittoria di DAZN, che non convince per lo streaming spesso di scarsa qualità. Una nuova assemblea è stata comunque fissata per venerdì prossimo.