Classifica ATP, Berrettini e Sinner: ko fatali, ora è crollo

Dopo l’addio all’Indian Wells si complica la situazione nel ranking mondiale per Matteo Berrettini e Jannik Sinner. I due portabandiera azzurri rischiano di perdere diverse posizioni nella classifica ATP.

Matteo Berrettini e Jannik Sinner, dopo le belle prove messe in mostra all’Australian Open che sono valse anche diversi punti per il ranking ATP, potrebbero vedersi scalzare dalle loro attuali posizioni all’indomani dell’abbandono dall’Indian Wells. I due tennisti, infatti, hanno perso una grande occasione per apportare ulteriori punti a quelli già conquistati nel corso di questi primi mesi della stagione 2022. Ad approfittare della situazione ci sono Rublev e Norrie.

Berrettini
© LaPresse

Indian Wells, Sinner si ritira. Sconfitta per Berrettini!

L’Indian Wells, torneo Master 1000 organizzato in California nel periodo di Marzo, non si è rivelato positivo, in questa stagione per i tennisti italiani in particolare per Jannik Sinner e Matteo Berrettini. Il numero 10 e numero 6 al mondo, hanno salutato subito la competizione per motivi diversi. Il giovane altoatesino, dopo aver superato il primo ed il secondo turno senza particolari patemi al netto di una condizione fisica non proprio ottimale. Dopo aver battuto il serbo Laslo Djere, numero 52 nel ranking e il francese Benjamin Bonzi numero 62, il ventenne ha dichiarato forfait per problemi fisici saltando così l’incontro che lo metteva di fronte a l’australiano Nick Kyrgios numero 132. Altro discorso, invece per Matteo Berrettini. L’azzurro ha lasciano il Master 1000 californiano in seguito alla sconfitta per 6-3, 6-7, 6-4 maturata contro il serbo Miomir Kecmanovic, numero 61. Il portabandiera azzurro era reduce da due affermazioni nei turni precedenti ottenute contro il danese Rune ed il sudafricano Harris.

Berrettini-Sinneri, l’Indian Wells inguaia il ranking!

L’addio all’Indian Wells può avere delle conseguenze molto importanti per quanto concerne il posizionamento nella classifica ATP per i due italiani. All’inizio del torneo californiano, infatti, Matteo Berrettini e Jannik Sinner erano, rispettivamente, al sesto ed al decimo posto. Il doppio forfait, potrebbe, in tal senso, far perdere qualche posizione ad entrambi. Infatti, nonostante abbiano guadagnato dei punti per aver raggiunto il quarto turno, non sono al sicuro dagli assalti di chi è ancora in partita. Infatti, possono approfittare della situazione sia Rublev che Norrie. Il russo ed il britannico sono proprio a ridosso dei due azzurri e sono alla ricerca di quei punti che potrebbero consentirgli di insidiare le posizione di classifica occupate proprio da Berrettini che da Sinner. L’altoatesino è quello che rischia maggiormente, in quanto potrebbe essere spinto fuori dalla top ten. 

Previous articleOra in casa Inter è gelo totale: tutti di stucco per Barella
Next articleMilan scatenato: affare col Sassuolo in chiusura