Cessione Hakimi, l’Inter blocca tutto: servono almeno 80 milioni di euro

Cessione Hakimi, l’Inter blocca tutto: servono almeno 80 milioni di euro

Hakimi © Getty Images

L’Inter blocca momentaneamente la cessione di Hakimi: le ultimissime notizie di mercato riferiscono di un Marotta irremovibile per quanto riguarda l’eventuale cessione dei propri gioielli. I parigini avevano offerto 60 milioni di euro, soldi rispediti al mittente perché ne servono almeno 80: per meno, l’Inter non si siede nemmeno al tavolo delle trattative. Una dura presa di posizione come accadde con Lautaro e il Barcellona nella scorsa stagione. L’intento dell’Inter è quello di cedere uno o due big a prezzi improponibili per molti club, così da poter salvare il salvabile in ottica bilancio e finanziare il mercato in entrata, non particolarmente attivo per quanto riguarda determinati investimenti ma mirato solo con giocatori funzionali utili ad Inzaghi anche per coprire eventuali uscite.

LEGGI ANCHE >>> La svolta tattica: come giocherà l’Inter di Inzaghi 

Cessione Hakimi, l’Inter blocca tutto: servono almeno 80 milioni di euro

E in quest senso l’Inter non sta a guardare: sono ben 3 i profili che potrebbero interessare nel caso dovesse andare via l’esterno ex Real. Si ritorna a parlare di Florenzi che la Roma è pronta ad accogliere a braccia aperte, visto che a Mourinho farebbe davvero comodo. Al momento non ci sono certezze ma resta una pista papabile. La suggestione è Emerson Royal, terzino destro del Betis Siviglia ma di proprietà del Barcellona, classe ’99 e colpi da potenziale big in quel ruolo. Un misto tra Dani Alves e Maicon che deve ancora sbocciare, potrebbe essere l’ideale su cui investire. Terza opzione, più difficile paradossalmente, è Lazzari della Lazio: con Inzaghi ha conquistato anche la nazionale e interpreta il quinto di destra in maniera esemplare per dedizione alla causa. Unico problema: Lotito. Dopo lo scippo Inzaghi, il presidente non ha la minima intenzione di leggere un fax con su scritto ”offerta Inter” anche se dovesse risultare irrinunciabile per uno dei suoi punti di forza.

LEGGI ANCHE >>> Inter, il sogno è Luis Alberto