Manchester City-Chelsea 0-1, decide Havertz: Tuchel compie il miracolo

Manchester City-Chelsea 0-1, decide Havertz: Tuchel compie il miracolo

Chelsea © Getty Images

Un autentico miracolo calcistico unita ad una cabala pazzesca: il Chelsea vince la Champions League solo quando cambia allenatore in corsa. E’ successo con Di Matteo nel 2012, è accaduto nel 2021 con Tuchel (subentrato a Lampard a gennaio!), tra l’altro esonerato solo pochi mesi fa dal Psg per aver perso proprio la scorsa finale di Champions contro il Bayern Monaco. Strano destino quello del Chelsea e di Tuchel, cacciato per non aver vinto nonostante l’ottimo lavoro dimostrato sotto la sua gestione parigina. E proprio a Parigi dovranno fare tesoro di quanto accaduto oggi, sia per l’interpretazione e il sacrificio dimostrato dal Chelsea, sia per la maturità e l’organizzazione tattica mostrata dall’allenatore che non sarebbe mai voluto andare via dal sogno parigino.

LEGGI ANCHE >>> DONNARUMMA JUVENTUS, UNA MOSSA PER CHIUDERE TUTTO

Manchester City-Chelsea 0-1, decide Havertz: Tuchel compie il miracolo

E’ stato un capolavoro tattico contro i ‘marziani’ di Guardiola, oggi sì sottotono ma anche grazie alla totale mancanza di spazi che i ‘blues’ non hanno concesso. L’interpretazione della gara è stata perfetta da parte dei ragazzi di Tuchel, con un Kanté monumentale e un Havertz decisivo nell’incursione che ha portato al gol decisivo. Il Chelsea diventa campione d’Europa per la seconda volta nella sua storia: attento, concentrato, mai domo e soprattutto cinico, l’ha vinta con la tattica ma soprattutto con la testa, fondamentale per poter vincere ad alti livelli. Nonostante la rinuncia forzata a Thiago Silva, uscito nel primo tempo per infortunio. Guardiola recrimina, non per le pochissime volte che è riuscito ad affacciarsi in area ma per la partita oggettivamente sotto tono da parte dei suoi. Onore al Chelsea che ha meritato ampiamente la vittoria, onore a Tuchel che per la prima volta batte Guardiola nel momento più importante della sua carriera.

LEGGI ANCHE >>> RONALDO VIA CON UNO SCAMBIO

Previous articleL’Inter di Inzaghi tra certezze e intuizioni: Sensi-Eriksen per la svolta tattica
Next articleCessione Hakimi, l’Inter blocca tutto: servono almeno 80 milioni di euro