Napoli, tempo scaduto: il top player saluta con 50 milioni

Il Napoli vede scappare forse definitivamente il sogno scudetto e si interroga sul suo futuro: si pensa a un addio pesante in estate

E’ stata una Pasquetta dal retrogusto amaro per il Napoli e per i suoi tifosi. Dopo un grande avvio con la Roma, coronato dal gol di Insigne, il calo vistoso nel secondo tempo, con la rete di El Shaarawy a sancire un 1-1 che sa di beffa e che se non mette fine alle ambizioni di scudetto degli azzurri, le allontana in maniera consistente.

Napoli, tempo scaduto: il top player saluta con 50 milioni
Luciano Spalletti © LaPresse

Napoli, così non va: la banda di Spalletti a fine corsa

La matematica gioca ancora a favore della squadra di Spalletti, che però ora ha da recuperare un margine importante su Milan e Inter. Nelle ultime cinque giornate gli azzurri tenteranno il possibile, ma la sensazione della gara di ieri è che i partenopei abbiano dato quasi tutto e siano ormai in riserva. Calo atletico considerevole nel secondo tempo, contro una squadra che pure aveva giocato giovedì in Conference League, con in più una certa confusione tattica dettata dai cambi di Spalletti, che non hanno convinto. La Roma ha creato occasioni e raccolto il pari alla fine con pieno merito, con gli ingressi in casa azzurra che si sono espressi davvero sottotono. In generale, pochi gli elementi da salvare ieri per il Napoli e pesanti interrogativi che prendono piede per il futuro. Se il sogno scudetto si allontana, il pari di ieri permette di mettere comunque in ghiaccio il piazzamento tra le prime quattro: nove punti di vantaggio sulla Roma quinta e differenza reti largamente a favore nel confronto con i giallorossi. Il Napoli del prossimo anno giocherà dunque in Champions League, quello che era ritenuto l’obiettivo di inizio stagione. Ma con diversi protagonisti che non stanno convincendo e che a fine anno potrebbero fare le valigie per dare luogo a una vera e propria rivoluzione.

Napoli, Zielinski si è spento: addio vicino?

Napoli, tempo scaduto: il top player saluta con 50 milioni
Piotr Zielinski © LaPresse

Sul banco degli imputati, in particolare, Piotr Zielinski. Il polacco, nel complesso, sta disputando una stagione dai numeri non disastrosi, anzi. Sette reti e cinque assist in tutte le competizioni sono un bottino discreto. Ma in campionato la firma manca da oltre quattro mesi, durante i quali è arrivata solo la rete europea con il Barcellona. Proprio da quella gara, sembra essersi spenta la luce e il suo contributo in campo è deficitario. Ieri, partito dalla panchina, non è riuscito a incidere nonostante un ingresso in campo nell’immediato con un paio di buone iniziative. Anzi, ha perso alcuni palloni sanguinosi ed è andato alla deriva come il resto della squadra, non riuscendo a dare lucidità nella gestione nel convulso finale. A queste condizioni, un suo addio a fine anno, con un contratto oltretutto in scadenza nel 2024, non è da escludere. Zielinski ha una clausola da 65 milioni di euro valida per l’estero, ma la sensazione è che con 50 milioni chi vorrà potrà portarselo a casa.

Previous articleSophie Codegoni, video rovente ad alta quota: troppo poco coperta
Next articleGiulia De Lellis, Pasquetta illegale: sotto la maglietta si vede tutto