Calciomercato, dubbi al Milan | Tripla destinazione: c’è anche la Juve

Il futuro di Alessio Romagnoli, ad un anno dalla scadenza, potrebbe non essere al Milan. Osserva anche la Juventus 

Loic Badé Milan Romagnoli Tomori
AC Milan © Getty Images

Mercato già estremamente intenso per il Milan che tra entrate ed uscite ha mosso alcune pedine anche piuttosto importanti. I rossoneri infatti dopo aver inserito Maignan in rosa si apprestano a perdere il vice capitano Gigio Donnarumma, che andrà via in direzione Parigi a costo zero. Dopo di lui il Milan rischia di salutare anche capitan Alessio Romagnoli, che nella seconda parte di stagione è stato scalzato da Tomori nelle gerarchie interne di Stefano Pioli. Il centrale italiano ha subito una sorta di involuzione, faticando a ritrovare ritmo e forma giusta nello scacchiere tattico dei rossoneri. A complicare il tutto anche la situazione contrattuale, con la pratica di rinnovo di Romagnoli che è ferma da tempo.

LEGGI ANCHE >>> Mercato Juventus, si complica il colpo dalla Premier: Allegri su altri obiettivi

LEGGI ANCHE >>> Juventus, l’ultimo regalo di Ronaldo: esulta Allegri

Calciomercato, Romagnoli a rischio per il Milan: spuntano tre squadre

Come evidenziato da ‘Sportmediaset’, il Milan non vorrebbe cedere Romagnoli, ma la proposta di prolungamento si assesta sugli attuali 3,5 milioni di euro, senza alcun ritocco verso l’alto. Ad alimentare i dubbi del centrale rossonero ci sono inoltre le scarse garanzie tecniche che può offrire al momento Pioli, il quale ha trovato il giusto equilibrio con la coppia formata da Tomori e Kjaer. Il rischio è che anche nella prossima stagione possa non essere una prima scelta, dopo aver peraltro anche dilapidato le chance di far parte dell’Italia ad Euro 2020.

Per questo motivo Raiola si sta guardando intorno ad un anno dalla scadenza e con un valore sui 15 milioni di euro. Su tutti il Barcellona con la chance di uno scambio con Firpo. Romagnoli piace inoltre anche ad Allegri per la Juventus con i rossoneri che avrebbero chiesto Demiral che però ha un valore economico ad oggi superiore. Chiude il quadro infine il Tottenham di Paratici.