Home Calciomercato Milan, Maldini al lavoro sulle cessioni: salutano in cinque

Milan, Maldini al lavoro sulle cessioni: salutano in cinque

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:49
CONDIVIDI

In casa Milan si lavora in ottica calciomercato su quelle che saranno le cessioni da concludere per sistemare le rose a disposizione di Pioli. Paolo Maldini sta cercando di trovare una sistemazione a cinque calciatori che non rientrano nei piani tattici del tecnico rossonero.

Calciomercato Milan
Maldini © Getty Images

Calciomercato Milan, occhio alle cessioni

Sono giorni concitati per il calciomercato del Milan. I rossoneri, dopo aver chiuso il discorso portiere con l’addio di Donnarumma e l’arrivo di Maignan, si stanno concentrando sui riscatti dei giocatori che sono in prestito. Maldini e Massara sono però impegnati anche alla ricerca di una sistemazione di giocatori che non rientrano nei piani del club e di Stefano Pioli con cinque tesserati che sono destinati a lasciare il club meneghino durante la prossima estate. La speranza dei rossoneri è quella di riuscire a ricavare un tesoretto dalla partenza degli esuberi per poi reinvestire in sede di mercato.

LEGGI ANCHE >>> JUVE, ALLEGRI HA DECISO: ADDIO RONALDO

Hauge
Hauge © Getty Images

Milan, ecco chi saluta in estate

Cinque giocatori sono quindi in uscita sicuramente dal Milan. Due sono di ritorno da prestiti come Conti e Laxalt. Per il primo non è da escludere un futuro in un altro club italiano con Fiorentina, Sampdoria e Bologna che hanno espresso gradimento nei suoi confronti. L’uruguaiano invece ha vissuto una buona stagione con il Celtic che vorrebbe provarlo a trattenere anche se c’è da registrare l’interesse da parte della Dinamo Mosca. Possibile cessione in prestito per Gabbia, con il classe 1999 che potrebbe essere girato per un anno in un altro club di Serie A. Diverso il discorso per Hauge e Castillejo con i due che dovrebbero partire a titolo definitivo con i rossoneri che sperano di racimolare circa 20 milioni di euro dalla partenza dei due esterni offensivi.

LEGGI ANCHE >>> ITALIA, CHE TEGOLA: NUOVO KO E ADDIO EUROPEO

Da capire poi quello che sarà il futuro di Mattia Caldara. Il centrale è tornato dal prestito di 18 mesi all’Atalanta e verrà valutato durante il ritiro estivo per capire se potrà far parte del reparto arretrato a disposizione di Pioli o dovrà trovare una nuova sistemazione per la prossima stagione.