Calciomercato Milan, il club li ha fatti fuori | In tre ad un passo dalla cessione

Il Milan lavora in sede di calciomercato tra rinnovi, trattative ma anche possibili cessioni. Al momento sembrano essere in tre i giocatori che non rientrano nei piani della società e che potrebbero essere ceduti nei prossimi giorni. 

Calciomercato Milan cessioni
Milan © Getty Images

Milan, tre cessioni in programma

L’argomento più caldo in casa Milan in questi giorni è quello relativo al possibile rinnovo di Kessié con i rossoneri. Il centrocampista ha dato l’ok al prolungamento con la squadra meneghina ed il suo agente ha già incontrato Maldini e Massara per parlare del suo futuro. Nel frattempo però i dirigenti del Milan stanno anche pensando alle possibili cessioni. Sono tre infatti i calciatori che sono fuori dai piani della squadra e per i quali si sta cercando una sistemazione in queste ore: Caldara, Conti e Castillejo.

LEGGI ANCHE >>> GIORGIA ROSSI IN COSTUME, CHE SCOLLATURA

Calciomercato Milan, si attendono offerte per gli esuberi

Mattia Caldara è tornato dal prestito all’Atalanta che ha deciso di non riscattare il cartellino del difensore. Il centrale ora è in uscita dal Milan che sta trattando con il Torino per la sua partenza durante questa sessione di trattative. I granata potrebbero prendere il difensore per un anno con diritto di riscatto considerato il suo accordo in scadenza nel giugno del 2023. Ai saluti anche Andrea Conti. Il terzino destro è dietro anche a Kalulu nelle gerarchie di Stefano Pioli ed è in attesa che si sblocchi il mercato dei difensori nel nostro campionato per trovare una nuova sistemazione.

LEGGI ANCHE >>> JUVENTUS, POGBA GRATIS GRAZIE A RONALDO

Pronto a dire addio anche Samu Castillejo. Lo spagnolo non ha vissuto una buona stagione agli ordini di Pioli durante lo scorso campionato e potrebbe tornare in patria. Al momento per lui sono arrivati solamente sondaggi ma nessuna offerta concreta. La richiesta del Milan si aggira intorno agli 8 milioni di euro, una cifra necessaria per non registrare una minusvalenza.