Inter, c’è l’ok per l’addio: Inzaghi saluta il suo pupillo

Importante addio in vista in casa nerazzurra, con l’Inter pronta a salutare un pupillo di Inzaghi: si chiude tutto la prossima estate.

Continua a non decollare l’annata dell’Inter, che in questo avvio di stagione è già al terzo grave passo falso contro una big. Dopo quelli commessi contro Lazio e Milan, che ne hanno compromesso il piazzamento in classifica, la squadra di Inzaghi ha steccato anche l’esordio in Champions League. Il Bayern Monaco si è infatti dimostrato nettamente superiore sul piano del gioco e della qualità rispetto al club meneghino, surclassato per 2-0 davanti al pubblico di casa.

Calciomercato Inter addio 2023 Inzaghi Correa cessione
Simone Inzaghi © LaPresse

Questo match ha messo ulteriormente in evidenza i difetti della compagine nerazzurra, che ancora una volta si è dimostrata alquanto traballante in fase difensiva, con Bastoni e D’Ambrosio in particolare autori di una prova decisamente insufficiente. A non brillare nella sfida contro i bavaresi è stato anche l’attacco dell’Inter, che in estate potrebbe concretamente subire un pesante rimaneggiamento. Per un attaccante in particolare, pupillo di Simone Inzaghi, sarebbe addirittura già stato deciso l’addio per il prossimo calciomercato estivo.

Calciomercato Inter, addio in vista per il pupillo di Inzaghi: si chiude nel 2023

Calciomercato Inter addio 2023 Inzaghi Correa cessione
F.C. Inter © LaPresse

Terminata questa turbolenta finestra di mercato, la dirigenza nerazzurra pare già con la mente proiettata alle prossime sessioni, nelle quali l’obiettivo sarà quello di rinforzare ulteriormente la rosa a disposizione di Simone Inzaghi. Non aiuta certamente la grave crisi economica in atto nella società di Zhang, e proprio a tal proposito, Marotta sarebbe prima intenzionato a sfoltire e a liberarsi dei cosiddetti rami secchi presenti in squadra.

La lente del club meneghino sembra puntata in particolare sul reparto offensivo, che potrebbe uscire dal prossimo calciomercato estivo pesantemente mutato. Se la permanenza di Dzeko e Lukaku pare ancora in dubbio, sembra invece ormai destinato all’addio Joaquin Correa. Il classe ’94, prelevato dalla Lazio su spinta di Inzaghi per un totale di oltre 29 milioni di euro, fino ad ora non è riuscito a lasciare il segno in questa sua avventura in nerazzurro, come testimoniano gli appena 8 gol realizzati in 42 presenze totali.

Inoltre l’argentino ad oggi non è un giocatore fondamentale nelle rotazioni di Simone Inzaghi, con l’Inter che, onde evitare una eccessiva svalutazione del suo cartellino, ha intenzione di cederlo già la prossima estate, nonostante il contratto in essere in scadenza nel giugno 2025. Con i possibili diversi pesanti addii in vista in fase offensiva, riuscirà la dirigenza meneghina a sostituire con successo tutti questi interpreti?

Previous articleElisabetta Gregoraci sfida la censura: il nudo è servito
Next articleLucia Javorcekova, intimo minuscolo che fatica a coprirla