Rottura totale nello spogliatoio, addio Ajax: c’è la Serie A

Il mercato di gennaio ha offerto grandi colpi in giro per l’Europa, ma è stata anche la sessione dei trasferimenti mancati. Uno su tutti coinvolgeva un importante terzino argentino che si è duramente sfogato 

Se da una parte ci sono squadre come Juventus e Inter, soddisfatte per i rispettivi mercati, con annessi sorrisi anche per i campioni coinvolti, da Vlahovic a Gosens, dall’altra c’è anche il calciomercato degli scontenti e dei mancati trasferimenti.

Serie A© LaPresse

Calciomercato, piaceva a Napoli e Barcellona ma Tagliafico è rimasto all’Ajax

Uno dei colpi saltati che ha fatto più rumore in questo mese di gennaio è quello di Nicolas Tagliafico, che inizialmente sembrava indirizzato verso Napoli, con gli azzurri sempre a caccia di un terzino sinistro. Ghoulam però alla fine è rimasto e comunque l’argentino pareva maggiormente proiettato verso un Barcellona in piena ricostruzione.

LEGGI ANCHE >>> Insurrezione Juventus, primo ‘caso’ Vlahovic nello spogliatoio

Alla fine però Tagliafico è rimasto con un pugno di mosche tra le mani, trovandosi costretto a rimanere ancora all’Ajax. Così ha spiegato il tutto l direttore sportivo della squadradi AmsterdamMarc Overmars, alla tv ufficiale del club: “Dovevamo prima trovare un sostituto. Tagliafico è un giocatore fantastico. Semplicemente non abbiamo trovato l’accordo”.

Calciomercato, Tagliafico vuole partire: “Ho dato tutto e non mi hanno lasciato andar via”

Nicolas Tagliafico in azione © LaPresse

Nulla da fare ne per il Napoli ne tantomeno per il Barcellona, rimaste senza un Tagliafico furioso per il mancato trasferimento. Lo stesso calciatore in una intervista ad ‘AS’ si è quindi scagliato contro l’Ajax: “In quattro anni ho giocato con la testa rotta, con gli occhiali protettivi, al 70%. Avevo la caviglia gonfia e mi hanno chiesto se potevo giocare, non mi sono mai rifiutato anche se non ero al 100%. Ho dato tutto, ogni volta che me lo chiedevano. Anche fuori dal campo mi sono sempre schierato con gli interessi del club. Ma poi, nel momento in cui mi si presenta un’opportunità del genere, non mi lasciano andare”.

LEGGI ANCHE >>> Firma subito, Romagnoli pronto al tradimento: dramma Milan

Tagliafico ha dunque rotto col club olandese: “Sono deluso, capisco che la situazione non è facile, che siamo a gennaio, ma si finisce per fare del male a entrambi: a me perché non riesco a realizzare un sogno, al club, perché mi trattiene. Mi hanno capito, hanno le loro ragioni ma è un peccato, sento che occasioni simili non si possono perdere e questa era un’occasione unica, poter andare in un club come il Barcellona sarebbe stato un sogno e non mi hanno aiutato”.

Inevitabile alla luce di queste parole un suo addio estivo, con il Barcellona che potrebbe tornare alla carica da grande favorito. Qualora la pista dovesse essere invece ancora aperta, non va sottovalutata l’ipotesi Napoli: gli azzurri sono sempre a caccia di un mancino in difesa.

Impostazioni privacy