Berardi e il grande salto in una big, colpo scudetto: ci siamo

Domenico Berardi dopo varie stagioni al Sassuolo è diventato protagonista in Nazionale, è il momento del salto scudetto: affare in vista

Una carriera spesa al Sassuolo, con ottimi risultati. Domenico Berardi è praticamente da sempre ai neroverdi e ha contribuito a scrivere pagine di storia del club emiliano. Ma ora potrebbe essere arrivato per lui il momento di una nuova avventura.

Berardi e il grande salto in una big, colpo scudetto: ci siamo
Domenico Berardi © LaPresse

Berardi, fuoriclasse nel Sassuolo e nella Nazionale: ora è il momento dell’addio

Il giocatore calabrese, per anni, è stato in orbita Juventus, ma i bianconeri alla fine lo hanno lasciato in Emilia. Nel Sassuolo ha trovato la sua dimensione, diventando un attaccante completo. 96 reti in Serie A, quasi sempre in doppia cifra, nelle ultime stagioni ha ritrovato una verve realizzativa che per un po’ aveva smarrito. 14 gol due stagioni fa, 17 nella scorsa annata, in questo campionato siamo già a 10. Parliamo di un giocatore capace di essere protagonista anche in Nazionale, nel trionfo a Euro 2020 ha inciso con diverse giocate determinanti, pur trovando la via della rete soltanto nelle serie di rigori contro l’Inghilterra in finale.

In azzurro, presente in pianta stabile con il Ct Roberto Mancini, ha realizzato 6 reti in 23 presenze. Un giocatore insomma nel pieno della maturità tecnica, che in estate compirà 28 anni e che pur trovandosi bene dov’è ambisce probabilmente a un salto di qualità definitivo. Che questa volta potrebbe finalmente arrivare, e non è un caso che i rumours di mercato siano tornati da qualche mese insistenti su di lui. Il Sassuolo continua a fare muro nei confronti del suo giocatore più rappresentativo, ma presto potrebbe cedere.

LEGGI ANCHE >>> Milan stufo, Maldini lo riporta a Milanello: colpo last minute

Su Berardi irrompe il Napoli, il piano degli azzurri

Berardi e il grande salto in una big, colpo scudetto: ci siamo
Domenico Berardi © LaPresse

Ci aveva pensato nei mesi scorsi la Fiorentina, che poi ha direzionato le sue attenzioni su Ikonè, arrivato dal Lilla. In estate, sarà il Napoli a lanciarsi all’assalto, con buone possibilità di spuntarla. Il calabrese rientrerebbe nel profilo di un giocatore con ingaggio contenuto, come da spending review e taglio del monte ingaggi previsto da De Laurentiis. Visti i movimenti delle altre squadre sul mercato, gli azzurri potrebbero anche non avere particolare concorrenza. Giuntoli tesse la tela con Carnevali, la richiesta del dirigente neroverde sarà importante (intorno ai 25-30 milioni di euro), ma si tratta di un investimento che il Napoli proverà a fare, dovendo rimpiazzare dal punto di vista della leadership tecnica una perdita importante come quella di Lorenzo Insigne e come potrebbe esserlo, con buona probabilità, quella di Dries Mertens.

LEGGI ANCHE >>> 20 milioni: arriva Barak per lo scudetto

Nello stesso ruolo di Berardi, il Napoli potrebbe monetizzare con l’addio di Lozano, il cui ingaggio pesa troppo sul monte stipendi. Con la giusta offerta, il messicano partirebbe e sarebbero i soldi della sua cessione, a finanziare il colpo Berardi, che ritroverebbe l’ex compagno Matteo Politano.

Previous articleCristina Buccino, la camicia si apre: lato A incontenibile – FOTO
Next articleL’affare che non ti aspetti: Icardi torna in Serie A, tifosi in rivolta