Attacco diretto a Ronaldo: “Gli direi di stare seduto”

Cristiano Ronaldo è tornato subito a far gol in quel di Manchester. Ciononostante sono iniziate le prime polemiche sul suo conto. Attacco diretto di un ex compagno 

Ronaldo ©Getty Images

Tre gol in due partite dal suo ritorno a Manchester per Cristiano Ronaldo, attorno al quale monta però già la prima bufera. Lo United infatti ieri sera ha perso all’esordio in questa Champions League per 2-1 sul campo del piccolo Young Boys offrendo una prova deludente soprattutto dopo l’espulsione di Wan Bissaka che ha condizionato la squadra di Solskjaer. CR7 ha offerto una prova positiva condita anche dalla rete che aveva sbloccato la sfida, prima di essere sostituito al 72esimo in favore di Lingard. “Ci servivano l’esperienza di Matic e la gamba di Lingard. Abbiamo perso negli ultimi secondi”. Ha poi spiegato Solskjaer nel post partita in merito alla sostituzione.

LEGGI ANCHE >>> Rilancio e addio Milan | Assalto Barcellona a gennaio

LEGGI ANCHE >>> Sabrina Salerno seduce anche a settembre: trasparenza esplosiva in bikini – FOTO

Manchester United, Ronaldo nel mirino di Ferdinand: “Gli direi di stare seduto”

A far discutere è stato però l’atteggiamento di Ronaldo in panchina, per la verità molto propositivo nei confronti della squadra. CR7 infatti si è prodigato a dare indicazioni ai compagni, anche in supporto dello stesso allenatore, provando ad aiutare nella gestione della partita e dei minuti conclusivi. Una situazione che però ha fatto discutere in Inghilterra, con l’ex compagno Rio Ferdinand che nel suo intervento a ‘BT Sport’ ha avuto qualcosina da ridire: “Se fossi l’allenatore, devo essere onesto, gli direi di restare seduto. Capisco che la gente quando vede Cristiano comportarsi così pensi che è solo un ragazzo appassionato, che vuole vincere e non riesce a trattenersi dal vedere la squadra in difficoltà. Ma se questo significa alzarsi, affiancare il tecnico e urlare indicazioni allora non va bene”.