Rilancio e addio Milan | Assalto Barcellona a gennaio

L’ultima giornata di campionato ha restituito al Milan un buon Alessio Romagnoli dopo tanta panchina. Pioli lo ha rilanciato ma occhio al Barcellona 

Koeman-Barcellona Romagnoli
Ronald Koeman © Getty Images

La vittoria del Milan contro la Lazio ha di fatto rilanciato ad alti livelli anche Alessio Romagnoli. Il difensore rossonero era finito un po’ nel dimenticatoio facendosi superare nelle gerarchie interne dall’accoppiata composta da Tomori e Kjaer. Pioli però con coraggio, dopo mesi difficili, ha deciso di rilanciare Romagnoli in una gara complessa come quella contro Immobile e soci. Prova superata a pieni voti per il centrale italiano, capace di offrire una prova di sostanza che lo rimette definitivamente in carreggiata in una stagione che vede il Milan impegnato su più fronti. Al netto dei segnali di ripresa va tenuta però in considerazione la situazione contrattuale di Romagnoli che ha l’accordo in scadenza a giugno 2022.

LEGGI ANCHE >>> Diritti tv Serie A, ora DAZN trema: può cambiare tutto

LEGGI ANCHE >>> Elisabetta Canalis, la scollatura batte quella di Diletta Leotta – FOTO

Calciomercato Milan, Pioli rilancia Romagnoli: il Barcellona ci pensa per gennaio

Di rinnovo di contratto in questo momento non se ne parla più, e a meno di un cambio di passo deciso da parte del difensore, con cambio di atteggiamento di tutte le parti in causa, appare complesso pensare ad una permanenza. La situazione resta comunque apertissima ad ogni soluzione e il Milan intanto si coccola il ritorno a buoni livelli di Romagnoli.

Un rientro importante che ha attirato però anche le mire del Barcellona, club che già nel recente passato aveva osservato la situazione del difensore ex Roma. I blaugrana hanno infatti bisogno di un centrale di piede mancino, alla luce di un Umtiti da tempo ai margini della rosa di Koeman e desideroso di nuove esperienza. Il Barça quindi a gennaio, a sei mesi dalla scadenza, potrebbe provare a lanciare l’assalto a Romagnoli per anticipare l’addio al Milan. Resta da capire la volontà dei rossoneri in merito alla questione rinnovo.