Coppa Italia e poi addio: big saluta l’Inter ma col tradimento

Il suo obiettivo, come quello di tutta la squadra, è quello di riuscire a conquistare la Coppa Italia ‘Frecciarossa’ contro la Juventus e poi tentare fino all’ultimo provare a vincere lo scudetto sperando in un passo falso del Milan

Poi? Alla fine di questa stagione sarà addio. Arrivano altre conferme sulla volontà del calciatore di lasciare i nerazzurri. Lo stesso club non si opporrà al fatto che è pronto ad andare via. Queste potrebbero essere le sue ultime tre gare che disputerà con la ‘Beneamata’. Il futuro, però, continuerà ad essere in Serie A visto che è entrato nel mirino di alcune società: in particolar modo di una pronto a fare carte false per averlo.

Simone Inzaghi © LaPresse

Inter, prima il doppio obiettivo e poi l’addio

Il mese di maggio è quello più importante per l’Inter. Non potrebbe essere altrimenti visto che è ancora tutto aperto. Nelle prossime ore i nerazzurri scenderanno in campo nella finale della ‘Coppa Italia Frecciarossa‘ contro la Juventus di Massimiliano Allegri. Potrebbe trattarsi del secondo trofeo che mister Inzaghi è pronto a mettere in bacheca da quando siede sulla panchina della ‘Beneamata’. Il primo, ricordiamo, è stata la Supercoppa Italiana proprio contro la ‘Vecchia Signora’. Dopo l’appuntamento di mercoledì occhi solamente sul campionato e sulle prossime due sfide che vedranno impegnate la squadra: prima la trasferta a Cagliari e poi la gara interna contro la Sampdoria.

Con un occhio, inevitabilmente, a quello che farà il Milan che si trova al comando della classifica ed è pronto a regalarsi uno scudetto che manca da ben undici anni. I nerazzurri ci proveranno fino alla fine, proprio come un loro tesserato che cercherà di dare tutto se stesso in questi ultimi incontri e poi andrà via. A quanto pare la sua avventura con il club è giunta ai titoli di coda: il suo contratto non verrà rinnovato ed è pronto a trasferirsi in un’altra squadra. Niente trasferimento all’estero, sarà ancora Serie A.

Doppio regalo e poi sarà addio: Vecino lascia i nerazzurri

Matias Vecino © LaPresse

Sono state poche le presenze di Matias Vecino, in questa stagione, con i nerazzurri. Ventitré apparizioni condite solamente da una rete. La maggior parte delle volte è partito dalla panchina, segno del fatto che non è assolutamente una prima scelta da parte dell’allenatore piacentino. Come riportato in precedenza, però, il suo futuro sarà ancora in Serie A. Ad accoglierlo a braccia aperta è Maurizio Sarri, pronto ad allenarlo alla Lazio la prossima stagione.

Previous articleMichela Persico, VIDEO incandescente: il lato B è magnetico
Next articleCarolina Stramare: una minigonna così non si era mai vista, magnetica!