Superlega, Serie A: come cambia la classifica e la qualificazione alle coppe

Nasce la Superlega e rischia di essere rivoluzionata anche la Serie A. La nuova competizione infatti cambierà quelli che sono i posti destinati alle squadre del nostro campionato per le coppe europee. Già dalla prossima stagione potrebbe esserci spazio per club che non pensavano di poter giocare le competizioni UEFA.

Classifica Serie A
Serie A classifica

La Superlega rivoluziona la qualificazione alle coppe

L’annuncio della nascita della Superlega cambia in maniera radicale il mondo del calcio e di conseguenza anche la Serie A. L’intenzione dei club che hanno fondato questo nuovo campionato è quella di partire già a partire dal prossimo agosto abbandonando di fatto le competizioni UEFA a partire dalla prossima stagione. Una scelta che farà spazio ad altri club per quelle che sono Champions League, Europa League e la nuova Conference League. Con l’assenza di Juventus, Milan ed Inter, senza contare il possibile inserimento del Napoli, sarebbero altre le squadre a giocare le coppe europee.

LEGGI ANCHE >>> SUPERLEGA, QUARTO CLUB DI SERIE A

Classifica Serie A
Classifica Serie A (screenshot Direttagoal.it)

Superlega, chi in Champions ed Europa League

In questo momento, se venissero escluse le tre grandi del campionato la classifica vedrebbe l’Atalanta al primo posto con i bergamaschi pronti a giocare la Champions League insieme a Napoli, Lazio e Roma. In Europa League spazio a Sassuolo e Verona, mentre il posto per la Conference League in questo momento sarebbe ad appannaggio della Sampdoria. Un cambio che modificherebbe le motivazioni di questo finale di campionato con squadre come Bologna ed Udinese che vedrebbero non lontana la qualificazione ad una competizione internazionale.

LEGGI ANCHE >>> SUPERLEGA, ESCLUSIONE DELLE BIG DALLA CHAMPIONS

Tutto ancora da ufficializzare ma c’è da scommettere che i club lavoreranno al massimo in queste ultime sette partite di campionato per cercare di non lasciare nulla di intentato. La possibilità di giocare una competizione europea infatti darà nuove motivazioni a club e giocatori che potrebbero approfittare della prossima esclusione delle tre italiane dalle coppe.