Sorteggio Roland Garros, urna amara per gli italiani

Sorteggio Roland Garros, urna amara per gli italiani. Non è stato un inizio positivo. Ma la strada sembra essere quella giusta.

Roland Garros
Roland Garros © Getty Images

Sorteggio Roland Garros, urna amara per gli italiani

PARIGI (ROLAND GARROS) – Non è stato sicuramente un sorteggio fortunato per gli italiani. L’unico che può guardare con maggiore fiducia al futuro è sicuramente Berrettini che all’esordio avrà un qualificato. In un Grande Slam tutti conoscono l’importanza di partire in modo soft per iniziare a guardare con maggiore fiducia al futuro. Ci aspettiamo, comunque, un cammino ricco di emozioni e, soprattutto, due settimane con l’Italia che ha voglia di essere protagonista. Ecco il primo turno degli italiani:

Caruso-Duckworth (AUS)
Travaglia-de Minaur (AUS)
Cecchinato-Uchiyama (JPN)
Musetti-Goffin (BEL)
Berrettini-Qualificato
Seppi-Auger-Aliassime (CAN)
Sonego-Harris (RSA)
Sinner-Herbert (FRA)
Mager-Millman (AUS)
Fognini-Barrere (FRA)

Ranking ATP

I tornei pre Roland-Garros non hanno dato particolari scossoni alle prime dieci posizioni. Gli italiani continuano ad attraversare un buon momento e ben quattro sono nei primi 30. Matteo Berrettini, fermo in queste ultime due settimane, ha confermato l’ottavo posto nel ranking. La sconfitta di Sinner al torneo di Lione invece non ha dato modo al giovane altoatesino di continuare la scalata. Ha dovuto cedere due posizioni e arriva al Roland Garros da diciannovesimo anche se nel seeding è. Nella top 30 anche Sonego e Fognini mentre più indietro troviamo Caruso, Mager e Musetti, sempre nei primi 100. Per il toscano la scalata continua a potrebbe entrare nei primi 70 nel prossimo ranking. Da registrare anche l’ingresso nei 100 di Cecchinato

LEGGI ANCHE >>> CLASSIFICA ATP, BEFFA PER SINNER

Ora l’attenzione è al Roland Garros, secondo Slam stagionale che vedrà i tennisti azzurri in gara. Per Berrettini il torneo francese è una passaggio fondamentale in ottica delle ATP Finals. Per Sinner poi c’è anche la possibilità di presentarsi da testa di serie ed evitare i i più forti nella prima parte della manifestazione. Sul rosso transalpino scenderanno anche Fognini, Musetti, Travaglia, Sonego, Caruso, Cecchinato e Mager. E l’Italia come sempre sembra essere intenzionata a sognare in grande con l’obiettivo di continuare il buon trend.

Previous articleMercato, “scippo” di Conte alla Juventus
Next articleCalciomercato Juventus, CR7 ai saluti: clamorosi scambi in vista