Roma-Milan, Mourinho non risponde a DAZN: “Ci vuole rispetto!”

Sembra essere tornato il vecchio Mourinho. Lo Special One non ha voluto rilasciare alcuna dichiarazione ai microfoni di Dazn a margine di Roma-Milan.

Roma-Milan, Mourinho non risponde a DAZN: "Ci vuole rispetto!"
© Getty Images

Roma-Milan è stato il posticipo dell’undicesima giornata. Una gara accesa che ha visto il Milan avere la meglio sui giallorossi. Un risultato molto importante che riporta i rossoneri di nuovo in vetta alla classifica in compagnia del Napoli che oggi ha avuto la meglio della Salernitana nel derby campano. I gol di Ibrahimovic e di Kessiè hanno regalato a Stefano Pioli la decima vittoria in campionato in 11 partite giocate. Un risultato da record che porta questo Milan nel gota del Calcio Italiano. Di contro la Roma interrompe a due la sua striscia di risultati utili. Dopo il pareggio contro il Napoli e la vittoria contro il Cagliari, la squadra di Mourinho è stata costretta ad arrendersi al Milan. Al centro dell’attenzione, comunque, ancora una volta è la direzione arbitrale. Dalla partita con la Juventus a quella di questa sera, la Roma ha sempre avuto da recriminare verso il direttore di gara. Critiche che partono sempre dalla stessa persona, ovvero sia Josè Mourinho. Lo Special One, nelle ultime quattro gare, ha sempre avuto qualcosa da dire verso l’arbitro di turno e l’ha fatto anche stasera.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>> Voti Roma-Milan, tabellino e highlights

Roma-Milan, Mourinho non risponde a DAZN: “Ci vuole rispetto!”

Nel post gara di Roma-Milan, lo Special One non ha rilasciato dichiarazioni ai microfoni di DAZN. Per la precisione, il portoghese si è presentato ai microfoni dell’emittente, ma non ha voluto rispondere alle domande dello studio. “Faccio i complimenti al Milan”, così il tecnico portoghese che ha continuato aggiungendo “ci vuole rispetto per i tifosi della Roma. Non voglio aggiungere altro perchè non voglio essere squalificato.”

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>> Esonero in Serie A: “Cacciatelo” | Pronto il sostituto in panchina