Penalizzazione Juventus, non è finita: “Rischiano la Serie B”

Penalizzazione Juventus, bianconeri che dovranno ancora difendersi da altre accuse e potrebbero ricevere altre sanzioni clamorose

La Juventus ha visto cambiare, negli ultimi tempi, in maniera radicale gli scenari legati al proprio futuro prossimo. Se a novembre, l’avanzare dell’inchiesta Prisma aveva portato all’addio di Andrea Agnelli e del precedente CDA, ora la penalizzazione ricevuta dalla Corte d’Appello federale grava pesantemente sulle prospettive sportive per la prossima stagione, e non solo.

Penalizzazione Juventus, non è finita: “Rischiano la Serie B”
Massimiliano Allegri © LaPresse

Penalizzazione Juventus, campionato in salita per i bianconeri: ma il -15 potrebbe non bastare

Un -15 che ha fatto rumore, quello maturato venerdì, una decisione che è andata addirittura oltre i 9 punti di penalità richiesti dal procuratore federale Chinè. Nessuno probabilmente si aspettava una sanzione così dura e ad oggi la Juventus appare con un piede e mezzo fuori dalla Champions del prossimo anno, con il pari con l‘Atalanta che ha ulteriormente allontanato il quarto posto. E non è finita qui, perché deve ancora concludersi la fase istruttoria del filone per la manovra stipendi, che in precedenza sembrava quello con i maggiori profili di rischio per il club.

Potrebbe quindi esserci un altro processo ancora, quello delle plusvalenze-bis, in merito ai rapporti con le altre squadre, le cosiddette ‘partnership’. E a margine di tutto, l’Uefa attende tutte queste decisioni, per valutare se, con i profili di irregolarità che potrebbero profilarsi, occorrerà procedere a una squalifica effettiva dalle coppe europee per uno o più anni. Ma potrebbe non essere il problema principale della Juventus.

Penalizzazione Juventus, Ziliani a gamba tesa: “Rischiano di retrocedere con i prossimi processi”

Penalizzazione Juventus, non è finita: “Rischiano la Serie B”
Francesco Calvo e Maurizio Scanavino © LaPresse

Occhio infatti alla ricostruzione del giornalista del ‘Fatto Quotidiano’ Paolo Ziliani, che sul proprio profilo Twitter avanza la possibilità di scenari a dir poco apocalittici per la Vecchia Signora e per i suoi tifosi. Ventilando il rischio addirittura della retrocessione in Serie B.

Scrive infatti Ziliani, in una lunga serie di tweet: “Le violazioni nel filone per la manovra stipendi sono state talmente tante e gravi da far prevedere pene durissime. Dovendo una sanzione essere afflittiva, alla Juventus verrà tolto il diritto di conservare il posto in serie A e sarà retrocessa questa volta all’ultimo posto. La vedremo al 99% sotto lo zero in classifica: potrebbe uscire da questo secondo processo con una penalizzazione di 40-45 punti che la manderebbe oggi al 20esimo e ultimo posto in classifica a quota -17/-22. Con una salvezza difficilmente raggiungibile nelle partite rimanenti”.

Previous articleMadalina Ghenea, la spallina scende sempre di più: incontenibile
Next articleIl Milan trova la formula giusta: arriva Zaniolo con lo scambio